Archivi del mese: dicembre 2019

Quando avrò cinque anni

Il piccolo ha avuto l’ottimo gusto di nascere in un anno divisibile per cinque. Come me. Sono soltanto due, le possibilità in una decade e a me piace che entrambi abbiano colto la migliore: quella col 5, esattamente a metà. … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 2 commenti

Io, lui e Frida

In queste sere di feste il piccolo non vuole saperne di addormentarsi. Acceso come mille lampadine, coccolato e viziato da regali che arrivano quasi con cadenza giornaliera, la sera non ce la fa a spegnere tutti i pensieri e per … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 5 commenti

I giorni dopo

I giorni dopo Natale decantano i regali ricevuti, che rimangono sotto l’albero scartati e pronti per giocare. Sono giorni di pigiama, di lentezza, di casa. Sono molto fortunata, lo so, sarei stata al lavoro oggi se fossi stata in un’azienda, … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 2 commenti

Il tuo primo Natale

Sei qui che dormi accanto a me, addormentato in macchina come un sasso, posato sul divano per vedere dove arrivi. È sera, l’albero di Natale è acceso, la stella di Dresda pure, e siamo qui. E ripenso al tuo primo … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 3 commenti

Tortellini

Stamani a farneta si tortelleggia. Mia madre avrà di sicuro già cotto i diversi pezzi di carne, arrivando troverò la fontana di farina sul tavolo pronta per le uova, e, come prevede la Legge di famiglia, insegneremo al piccolo a … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 3 commenti

Voglia di piccinitudine

Siamo capitati su fantastico 1979. Il piccolo non ha resistito, e si è messo a ballare insieme alla sigla. Nel 1979 avevo la sua età. Mio fratello era arrivato da pochi mesi e abitavamo a farneta da un anno, poco … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized

Il petomane

Lucca, aula magna del liceo classico cittadino, onore e gloria della storia lucchese. In scena “le baccanti”, preparata dai ragazzi di quinta. Accanto a me il cucciolo, un po’ sudicetto, reduce dall’asilo, radioso come suo solito. Intorno a noi alunni, … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 5 commenti

Stinchi

Che sia estate o inverno non cambia. Gli stinchi dei ragazzi (più di quelli delle ragazze, non so perché) s’ hanno a vedè. Che siano jeans, pantaloni della tuta o normali pantaloni di cotone, devono finire prima del malleolo, essere … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 1 commento

Roma

Amo Roma. Da piccola mia madre mi metteva sul treno a Pisa e mia zia veniva a prendermi a Termini o a Ostiense. Non avevo molti soldi con me, ma quelle poche migliaia di lire erano sempre nascoste da qualche … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 4 commenti

Ho esultato con te

Che la prima settimana di scuola mi hai guardato e mi hai detto io non sto capendo nulla prof, non capirò mai, questa materia non mi riesce e non ce la farò. La prima verifica ti aveva dato ragione: un … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 5 commenti