Archivi del mese: luglio 2013

sera

è sera e lo sguardo mi cade su una vecchia spaventata, i capelli sparati in cielo, bianchi come il cotone e gli occhi color dell’acqua e ugualmente lucidi, la pelle di carta gialla sottile e una vestaglia estiva con dei … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 4 commenti

resurrezione

si arriva all’antro del corchia dopo un’ora di macchina, e un quarto d’ora di navetta surriscaldata e piena di tedeschi increduli, indecisi se schifarsi per la poca organizzazione o meravigliarsi della bellezza abbagliante delle cave di marmo. si entra, con … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato , , | 4 commenti

contaminarsi

farneta, esterno sera, in giardino un tavolo di marmo, ottenuto dai resti di una vecchia macchina da cucire. ce l’aveva uguale mia nonna ida, in tantissimi comparvero nei giardini, OGM derivati dall’abbandono del cucire. sul tavolo di marmo piatti che … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 2 commenti

compagno di scuola

la prima liceo è un posto da bruchi, si incontra il latino, l’algebra, la ricreazione di un quarto d’ora, le compagne di scuola con le quali ridere e quelle che di ridere con te non ne hanno voglia alcuna. si … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 1 commento

valzer intorno a una fontana

sera lucchese, di ritorno da un cineforum, bello, devo dire, non ci vado quasi mai e invece… mi fermo alla fontana di via dei fossi, con un bicchierino di plastica in mano, tenuto bono per quando capito alle fontane sbrodolone, … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 6 commenti

nipote della cantoni

ho trovato, per caso, su facebook un gruppo che si chiama “noi figli della cantoni”. la cantoni, per i non lucchesi e per chi non ha mai preso un filo e un ago in mano, era la grande fabbrica lucchese … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 8 commenti

sous la lune

ti sei accesa così, solo perché fino a quel momento non ti guardavo, bellissima, rotonda e aranciata come il gatto rosso quando dorme, sopra i prati di farneta, appena abbandonati dalle pecore di piera, presidiati solo dalle balle rotonde di … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 5 commenti