Archivio dell'autore: letteredalucca

Smeraldo

Il granito del Giglio è una vecchia tartaruga addormentata, piena di ricci, posidonie, gabbiani a farle compagnia. Ogni tanto il mare la gratta, come farebbe Poseidone col suo gatto preferito, e allora le onde salgono e scendono e sciacquano e … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Riconoscersi

È incredibile la capacità quasi telepatica delle famiglie adottive di riconoscersi a vicenda. Un paesino di montagna, una spiaggia al mare, una festa di compleanno. Uno sguardo veloce a bimbi e genitori e nel cervello scatta qualcosa, un “sono come … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Monsters and Co

Continua l’infinita saga dei mostri e del piccolo. L’altro ieri ha messo nel letto un esercito di mostri amici che lo avrebbero protetto da quelli cattivi. Il fatto che fra i mostri protettori ci fosse pure giorgiocurioso mi ha naturalmente … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 1 commento

Alla ‘oppe

Quella di ieri è stata quasi una spesa normale. Non molta gente (avevo comunque prenotato l’entrata), un clima meno ansioso e ansiogeno, la voglia di vivere l’estate che ti fa comprare un ombrellone nuovo coi punti accumulati, la spesa fatta … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 2 commenti

Ora m’incazzo

(Portate pazienza, ogni tanto sono volgaVe). È vero, è maledettamente vero. La scena ripresa col cellulare del gatto ucciso e arrostito è talmente orribile che nemmeno sono riuscita a guardarla tutta. E ciononostante mi ostino a non voler, a non … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 3 commenti

A discorrere con le piante

Ebbene sì, io discorro con le piante. E non perché pensi faccia bene a loro, ma perché fa bene a me. Lo faccio da sempre. Chiedo con apprensione come stia una particolarmente abbracchita, faccio i complimenti alle ortensie elegantissime che … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 1 commento

Da nonna Narcisa

Ho portato il cucciolo a vedere la strada di mia nonna. Le scale del suo condominio. Il piccolo prato davanti che a me pareva un’immensa prateria. Case Fanfani. INA casa. Nomi di un’italia in bianco e nero, dai davanzali di … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

La distanza, la vicinanza

L’italia che decise la vita, gli emolumenti, gli stipendi dei parlamentari, era molto diversa da quella di oggi. C’era un pensiero nobile, dietro allo stipendio corposo e al tanto vituperato vitalizio. Uscivamo da una dittatura, avevamo l’ideale che perfino il … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 1 commento

Per Emily, per Mario e per tutti gli altri

In una delle mie vite precedenti capitai a Nanchino, Cina, a ispezionare un fornitore di eparina sodica (ebbene sì, le case farmaceutiche comprano materie prime in Cina, forse non lo sapevate, ma i due UNICI produttori mondiali di questa sostanza … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 5 commenti

Il piccolo e Wilson

Ricordate cast away? Con Tom Hanks che sbrocca e il suo amico pallone Wilson? Quello che vedete nella foto è un naufrago, sulla sua piccola isola, insieme al suo compagno di giochi nei mesi del covid. Il piccolo e il … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 2 commenti