Archivi del mese: settembre 2018

Uva fragola

La vendemmia è passata. Resta in casa, profumata e attraente, una cassetta di uva fragola. Che odora di nonno, di infanzia lontana, del capannone dove mio zio faceva il falegname e dove dietro cresceva, selvatica e dolce, nera e profumata, … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 3 commenti

Un bimbo speciale?

Martedì alle giostre hanno fatto la giornata per i bimbi speciali. Ci sono stata, felice, per due motivi: perché sono l’assessore al sociale (ma che, daVero?) e perché il mio, di bimbo, è uno di loro: speciale, c’era scritto appunto, … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 6 commenti

Mi ricordo

Mi ricordo che un giorno andammo a camminare, col Citti. Che col Citti si discorre poco, e allora è bello camminare, così è quello che ci circonda a chiacchierare per noi. Ero, eravamo, assai più giovani di adesso, stavo ancora … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 1 commento

E il piddì? (Reloaded)

Bene. Sto notando che la reazione dei grillini, davanti a un decreto votato all’unanimità dal consiglio dei ministri e che non solo metterà il paese in un caos studiato a tavolino per puro calcolo elettorale, ma lo fa sulla pelle … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 10 commenti

Nella sala d’aspetto del mago Gattone

Nella sala d’aspetto del mago Gattone c’è pieno di bambine e bambini che giocano. Tutti diversi, tutti simili. Come membri di una setta segreta ognuno di loro mostra il piccolo segno speciale che li rende fratelli. I bimbi leprottini si … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 2 commenti

No alla violenza

Io c’ero. E me li ricordo. Me li ricordo bene. Mi ricordo bene quando nella seconda metà degli anni novanta un piccolo uomo alto quanto il suo coraggio mi guardò di sottecchi e mi disse “ridi ridi, se una sera … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 5 commenti

L’arancio innamorato

Nella via che porta verso casa ci sono alcuni aranci dentro vasi di coccio. Li sentiamo a primavera, quando i fiori arrivano a offrire la loro mercanzia alle api golose. Poi i fiori perdono i petali, il pistillo si ingrossa, … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 2 commenti