Ni garbiede

(Per i non lucchesi: gli piacque)

L’asilo gli è piaciuto.

Tantissimo come il mondo, come dice lui.

La maestra ci ha sorriso.

È un bimbo intellettuale, ama i libri, e ama stare con le bimbe, verosimilmente perché più sensibili, soprattutto se più grandi.

Ci ha detto quando siamo andati a prenderlo.

È un porco.

Ha tagliato corto il babbo, assai più prosaico della maestra DolciDolci.

Però vederlo camminare per mano al babbo, per le vie della città, con addosso un grembiulino un po’ troppo lungo e un po’ troppo largo, mi ha commosso. Diciamocelo.

Ha ritrovato i vecchi amici, e se ne farà sicuramente di nuovi.

Abbiamo camminato in una fila lunga lunga, e io ero accanto a un bambino!

E come si chiamava?

Non lo so!

Lo abbiamo visto arrampicarsi sullo scivolo, lo abbiamo visto cresciuto, piccolo bambino non più trottolino barcollante ma piccolo corridore, scalatore, giocatore più consapevole, più presente, più maturo.

Doveva accadere, speravo accadesse.

Ora scusate, mi vado a mettere la fiorita e le ciabatte.

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Ni garbiede

  1. AD Blues ha detto:

    Bello lui!!!

    —Alex

  2. pensierini ha detto:

    Che meraviglia!
    P.S. Cos’hai contro la fiorita e le ciabatte? :-))) Sono la mia divisa casalinga estiva…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...