Archivi del mese: febbraio 2018

Come un bambino

Sono stata a prendere il cucciolo all’asilo. Dormiva ancora, ultimo, nella stanza della nanna, nel suo lettino e nella sua copertina. E mi hanno permesso di entrare, e di aspettare che si svegliasse. Così mi sono rannicchiata lì vicino, come … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 1 commento

Casa

Abbiamo inaugurato la nostra nuova casa. Non vi metto le foto della sala gremita di gente, delle mimose portate da una donna gentile, del buon vino e dell’ottimo cibo. Vi metto la foto del Giannelli su una scala, i giorni … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 3 commenti

Bimbi tedeschi e bimbi italiani

La mia amica Giulia vive a Berlino. Un suo bimbo va al nido, l’altro alla “materna” (mi piace ancora chiamarla così). Per martedì grasso ha fatto dei dolcetti da far portare ai bimbi per la festa. Lo ha scritto su … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 26 commenti

Bandscheibenvorfall

Bandscheibenvorfall! Mi disse così guardandomi serio. Così serio che io annuì, fingendo di capire. Troppo spaventata, troppo sola, troppo straniera. Quando se ne andò mi rivolsi alla vicina di letto. “Können Sie bitte mir erklären, was ‘Bandscheibenvorfall’ bedeutet?” “Mi porterebbe … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 3 commenti

dalla tasca

i bimbi piccoli hanno piccole maglie, e a volte le piccole maglie hanno piccole tasche, nelle quali infilare le piccole mani e nascondere piccole cose. E sta cosa, mi farebbe già ridere abbastanza. Minuscoli eta-beta, custodi del loro piccolo mondo. … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 3 commenti

piccola enciclopedia medica

l’asilo nido e il piccolo vettore di malattie varie che abbiamo in casa hanno colpito ancora. sono riuscita a passare, praticamente considerandomi “quasi guarita” per una trentina di ore, dalla febbre alta e il raffreddore all’influenza intestinale senza passare dal … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 4 commenti

Sul binario

E così abbiamo portato Shushan al treno, il suo viaggio continua, per certi versi anche il nostro. Sabato è stato un giorno bellissimo, pieno di gente, di calore, di bambini, di amici, di Armenia. Armenia narrata, mostrata, raccontata, spiegata. A … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 2 commenti