d’alema cornuto il sistema è sbagliato

vi ho già raccontato di filippo bellissima,  era il “matto” di quando andavo all’università.

si piazzava sotto alle finestre, col megafono e distribuiva volantini con le sue considerazioni sul papa, la scuola, la politica.

uno di questi volantini era appunto su d’alema e il sistema.

a volte, a seguire certi dibattiti su facebook, mi pare di essere tornata a quei bei tempi, di sigarette scroccate a giulio e a paola (abbiamo felicemente smesso tutti e tre) di esami, di passeggiate lungo l’arno, di soste eterne in libreria, di treni presi di corsa e di appunti fotocopiati.

ho molte, moltissime cose da rimproverare a massimo d’alema.

a mio avviso è lui uno dei responsabili dell’ascesa di renzi, e questo mi pare la colpa peggiore.

perché è lui, insieme a tutta la classe dirigente dell’attuale PD, che ha lasciato che la deriva andasse avanti, verso un partito sempre più evanescente, sempre meno pensante, che da tempo non mi assomiglia più, non mi rappresenta più e ha smesso di “farmi sognare”.

del paese normale che d’alema sognava negli anni novanta è rimasto molto poco, come è rimasto pochissimo del partito, i DS, che quel paese doveva incarnare e governare.

ma non riesco a pensare che il male del paese possa essere rappresentato o anche solo parzialmente risolto dalla non candidatura di d’alema.

credo che questo sia assolutamente un non problema.

credo che fra le tante persone che vedo in prima fila a battere le mani a matteo renzi (che in vita sua ha fatto solo il politico, qualcuno lo sa?) ci sono politici di lungo corso, animati, forse, da una gattopardesca finzione di rinnovamento, perché non sono le persone a dover andare a casa, semmai le idee che  queste persone rappresentano.

e mi piacerebbe che almeno a sinistra non ci si misurasse con queste piccolezze, ma con le diverse idee di mondo che si possono e devono avere.

fa tristezza vedere che fra le persone che sognano un d’alema “a casa” (come se un politico smettesse di essere tale se non parlamentare, perfino questa semplificazione non fa onore a chi la pensa) vedo tanta gente che pare trarre immatura soddisfazione nel non sentirsi da solo, fra gli sconfitti della politica. una sorta di mal comune mezzo gaudio che non fa onore.

d’alema mi ha sconfitto, non solo una volta.

contro la guerra in kossovo ho manifestato, sulla bicamerale ha sbagliato, considero tutt’ora un’errore gravissimo la nascita del PD.

ma in politica si vince e si perde, senza rancore.

per me l’avversario è il centro destra che ha rovinato il paese, non certo massimo d’alema.

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

12 risposte a d’alema cornuto il sistema è sbagliato

  1. nonunacosaseria ha detto:

    son d’accordo con te. io il ricambio della classe dirigente del centrosinistra – a partire da quella del PD, ma non solo quella, perché se d’alema e veltroni e bindi e fioroni hanno colpe, non è che vendola, di pietro e gli altri erano su marte in quegli anni lì – lo voglio e lo chiedo da anni. ma a tutto c’è un limite. questo teatrino che è stato imbastito per le primarie del PD mi sta facendo venire l’aonco. renziani e bersaniani (prima ancora di renzi e bersani, il quale bersani mi pare uno che ha parecchia ragionevolezza e capacità di mediazione) non si stanno confrontando sulle idee, si stanno combattendo da nemici. e ogni giorno che passa mi chiedo sempre di più: “ma quelli che perderanno le primarie, come si comporteranno dopo? come giustificheranno di fronte ai propri amici e conoscenti l’appoggio al candidato che fino al giorno prima avevano pubblicamente schifato?” – perché la conseguenza logica di quel che abbiamo visto e sentito in questi giorni non è l’appoggio al candidato vincente delle primarie, questo mi pare abbastanza chiaro….

  2. Lilith ha detto:

    Perfettamente d’accordo su tutto…
    P.S. Filippo Bellissima abitava a Livorno, e cominciò ad andare fuori di matto quando ero io stessa una ragazzina…Dicono che facesse il sarto e che tutto iniziò quando misero all’asta il suo laboratorio. Prima si sfogava ad attaccare manifesti deliranti sulle vetrine dello stesso e per tutta la via Montebello, poi ci fu l’ascesa “urlata”. Fino a pochi mesi fa continuava a declamare col megafonino sempre in zona mercato, con i cinesi e i senegalesi che lo guardavano come fosse un marziano. Chissà se è ancora vivo…

  3. AD Blues ha detto:

    Del resto lo sport preferito dalla sinistra (credo in tutto il mondo) è spararsi sui piedi e mentre lo fanno le destre governano e si fanno i cavoli loro… :-(

    —Alex

  4. gipo ha detto:

    Questa volta, lucy, non sono tanto d’accordo. In politica si vince o si perde ma, in “un paese normale” quando si perde si lascia il posto di comando. è una sana abitudine di ricambio che da noi si è persa tanto tempo fa.
    In più in Italia abbiamo un problema di gerontocrazia a tutti i livelli. Il problema non è solo d’alema, è vero. Ma d’alema è un problema, ed è anche un simbolo. Il fatto che dopo decine di anni sia (con Veltroni e compagnia) costretto a passare nelle retrovie è senz’altro positivo, renzi o non renzi…
    Dirò di più: lo stesso principio andrebbe esportato a tutti i settori della vita pubblica e di comando….

  5. marcoghibellino ha detto:

    Dalema o renzi? è una scelta tra cancro e meningite

  6. Guisito ha detto:

    Se nel parlare di ricambio ci affidiamo soprattutto alla questione anagrafica, io non ci sto. Se invece diamo il primato alle categorie competenza, onestà, legalità, allora rinunciamo alle bandiere del largo ai giovani, delle quote rosa, etc. Che ben vengano sessantenni, diciottenni, maschi, femmine, gay, transgender, bianchi, neri purché nel pieno delle loro facoltà mentali, competenti, con sani ideali di democrazia, senza carichi giudiziari pendenti, Se per fare largo ai giovani e alle rose ci devono arrivare addosso i Renzo Bossi, le Minetti, le Santanchè, i Renzi, le Gelmini e compagnia sinistrata, io voterò per Matusalemme. Almeno D’Alema e Veltroni sono tra quei pochi politici non indagati, che io sappia e, dati i tempi, non è poco. Inoltre Veltroni non ha fatto male come sindaco di Roma, o no?

    • gipo ha detto:

      guisito, sono d’accordo in linea di principio.
      ma c’è (come per le quote rosa) una questione di fondo: se i posti di potere fossero distribuiti in base al merito, ci sarebbero già giovani, vecchi, donne, uomini, bianchi, neri, in maniera più o meno proporzionale alla composizione del paese.
      Ma siccome in giro nei posti che contano ci sono solo vecchi (e maschi) evidentemente c’è una stortura, che va raddrizzata in qualche modo, impedendo al segmento sociale dominante di autoriprodursi…

  7. Paolo ha detto:

    Sparare su D’Alema è diventato ormai lo sport nazionale, sia da sinistra che da destra. Come se gli italiani avessero sempre bisogno di trovare un capro espiatorio per autoassolversi.

  8. marcoghibellino ha detto:

    il problema è che ci sono così tanti bersagli , come si fa a resistere!

  9. Felipe ha detto:

    Non ho mai avuto il piacere di conoscere Filippo Bellissima perché, nonostante girasse gran parte d’Italia, a Padova non è mai capitato. Per quanto riguarda l’altro argomento, cara Lucia: so bene che il PD non ti rappresenta, anche perché in caso contrario ti saresti subito iscritta a quel partito, ma così non hai fatto. Che dire di D’Alema: è già stato detto tutto ed il contrario di tutto. Ora, se volesse fare come Baglioni mi farebbe davvero un gran favore, ma è anche vero che l’erba cattiva non muore mai… voi che ne dite?

    • marcoghibellino ha detto:

      sparagli Piero, sparagli ora
      e dopo un colpo sparagli ancora
      fino a che tu non lo vedrai esangue
      cadere in terra a coprire il suo sangue

  10. Giorgio Iannone ha detto:

    Renzi ha fatto solo il politico?? Lucy, non dire cazzate, ha anche partecipato alla Ruota delle Fortuna quando Mike Bongiorno era ancora vivo!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...