lotta psicologica con frau minkia

frau minkia ha passato il segno.

ieri ha risposto per la milionesima volta in tedesco a una mia mail in inglese.

peccato che la mail aveva in copia anche un italiano e un francese e conteneva una mia frase abbastanza chiara che diceva:

per cortesia, rispondete in inglese a questa mail in modo da tenere aggiornati i colleghi in conoscenza“.

frau minkia, genio del male, ha tolto i colleghi in conoscenza e ha risposto in tedesco.

mi sono incazzata e le ho risposto che avevo espressamente chiesto di rispondere in inglese.

ha risposto dicendo che visto che i colleghi “stranieri” non c’erano lei scriveva in tedesco.

le ho risposto che avrei apprezzato anche io una risposta in inglese.

non ha più risposto a quella mail.

ma ha continuato a rispondere a tutte le altre mail in tedesco e a scrivermi in tedesco.

ho la scrivania piena di documenti che recano sulla prima pagina la scritta “si prega di fare le correzioni o in inglese o in stampatello” e che dentro hanno invece correzioni in corsivo gotico.

io a volte mi chiedo se c’è o ci fa.

a parte l’ovvietà…

se esiste un collega che non è tedesco e ti scrive in inglese sarebbe carino rispondere in inglese. non fosse altro perchè frau minkia non è una poverella messa lì ma ha un ruolo dirigenziale molto elevato e pagato di conseguenza, non è una che è uscita dalle superiori con sette anni di russo, è uscita dall’università con un phD e fa la frau doktor minkia. si suppone che l’inglese lo sappia.

poi veniamo alle cose più complicate, che forse frau minkia nella sua beata marmoritudine non capisce.

lavorare insieme è un equilibrio di cose, ognuno fa un piccolo sforzo una volta ogni tanto, io sono è vero, straniera, ma è anche vero che dove lavoro è una multinazionale. ci sono colleghi delle altre filiali che sono tedeschi, italiani, francesi, spagnoli eccetera. come nelle migliori barzellette.

possibile che frau minkia se ne stia arrotolata nella sua sassone certezza che il mondo debba girare intorno a dresda?

possibile? frau minkia non è come patata, non ha sessant’anni, ha la mia età, è sposata, ha dei bambini, che cazzo le manca?

perchè deve reagire in questo modo assurdo? perchè non può fare lo sforzo di capire che non tutto è tedesco biuste sandali pelle rossa e protezione cento?

e è normale che una ragazza con un dottorato, una posizione importante sul lavoro, una che non è che vive nelle periferie terrificanti regno dei naziskin ma a cento metri da casa mia, in un quartiere allegro, con tante cose da fare, cinema, teatro, negozi, ristoranti, gruppi e gruppettini vari sia  così chiusa verso il diverso, verso la possibilità di vedere cosa c’è oltre i sacri confini sassoni?

io non lo so che abbia frau minkia nella testa, ma a volte gliela batterei volentieri nel muro.

eh.

Questa voce è stata pubblicata in germagna e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

17 risposte a lotta psicologica con frau minkia

  1. Mana ha detto:

    Uh, ma allora non sono stata attenta in classe. Io ero convinta che frau minkia fosse una vecchia barbogia, non una nostra coetanea. Barbogia inside? O, per farla contenta, drinnen (mi so’ buttata eh)?

  2. lucia ha detto:

    ripassino!
    http://luciadelchiaro.blog.kataweb.it/il_mio_weblog/2009/01/20/frau-minkia/
    :D
    buongiorno manotta bella! qui è uscito il soleeeeeeeeeeeeeeeee!
    yeppa!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  3. 4ngel0 ha detto:

    Io sarei per il tubo di piombo…ma se proprio gli voi batte’ la testa nel muro…allora cerca almento uno spigolo…non ti preoccupare per i danni cerebrali…tanto è tutt’osso.

  4. crash ha detto:

    Porta pazienza Lucia….Lei gode nel vederti o sentirti sulle spine. Devi apparirle rilassata, cercando di far finta di niente……forse, allora, se la prenderà con suo marito: me la immagino con frustino, tacchi a spillo e berretto militare……

  5. ADBlues ha detto:

    A parte le ripicche da bimba dell’asilo ho la vaga impressione che frau minkia si comporti in modo molto “difensivo”. Questo potrebbe dipendere dal fatto di sentirsi intimorita da te, dal tuo ruolo e da quello che rappresenti (la casa madre).

    Come sai i nostri due ambienti lavorativi sono molto simili per certi versi e mi pare strano che dalla sede centrale permettano alla frau minkia di comportarsi così, specialmente vista la sua posizione. Da me avrebbe già preso tanti di quei liscia&busso… Non voglio dire che da me son meglio…. ci mancherebbe! Solo che su certe cose c’è una certa (benvenuta) intransigenza.

    Abbi pazienza e continua sulla tua strada; tu hai ragione (e lei no). Alla fine certi nodi verranno al pettine.

    Tieni duro!

    —Alex

  6. zundapp ha detto:

    mah, secondo me non è questione di età o di studi, è questione che quando uno è strunz tale rimane anche con 10 phD

  7. Gaia ha detto:

    Ma anche io pensavo che fosse una vecchiastronza come Patata!!!
    Lucia, ha ragione ADBlues, devi tenere duro pensando che i nodi verranno al pettine. D’altro canto l’ultima riunione in cui hanno escluso le Patate è stata una piccola vittoria, no? Vedrai che ce ne saranno molte altre. E che tu le seppellirai (lavorativamente parlando!)
    Un bacione

  8. donna allo specchio ha detto:

    Probabilmente frau minkia come molti teutonici pensa che “visto che si è in cermania si deve parlare tetesken” fregandosene del fatto che lavorate in una multinazionale con colleghi di varie nazionalità. Sarebbe corretto parlare la lingua comune, ma non tutti sono corretti. Intanto la figura da cretina provinciale la falei

    Mi è capitato di trovarmi con qualcuno che ha parlato l’alsaziano davanti a me espressamente per non farmi capire ed io mi sono rivolta a lei in italiano e spagnolo (mandandocela tra l’altro), ma si trattava di una relazione di sport. Sul lavoro non si puo fare.

  9. 123stellablog ha detto:

    eh si, lucia, è proprio una lotta psicologica..
    lascia perdere anche le richieste di risposta in inglese, inizia anzi a ringraziarla del suo tedesco che ti consente di migliorare il tuo e vedi come cambierà la str… !!!
    :-)

  10. Rita ha detto:

    Perché non inoltrare la frau-risposta al tuo collega italiano, spiegandogli tutto SOLO IN ITALIANO e mettendo la frau in copia per conoscenza? ;-)

  11. Francesca ha detto:

    ..bella, rita! Lo sai che ci avevo pensato anch’io ad una soluzione così?! :-)

  12. M. ha detto:

    Forse ti considera perfettamente in grado di comprenderla anche in goticostretto:). Forse anche lei, a suo modo, esercita potere come può, cioè con il goticostretto. Forse è infelice anche lei, pur sposata e con pargoli al seguito. Forse.
    Quello che interesserebbe capire è “lo statuto” aziendale. Cioè il chi deve rivolgersi a chi e in quale lingua, per statuto e non per cortesia. Visto che il buon senso non aiuta i sassoni, forse bisogna appellarsi alla regola aurea secondo la quale l’esperanto delle multinazionali è l’inglese.

  13. Andrea B ha detto:

    Mi è capitato all’inizio che si rivolgessero a me in tedesco. Poi risposi gentilmente in inglese e addirittura si scusarono. Oggi che capisco un pò, gli lascio anche spazio in tedesco, ma ogni tanto li fermo…
    Però Frau Minkia meriterebbe una punizione… Se la mail di risposta fosse riciclabile, io la tradurrei e la manderei ai colleghi mettendo la Minkia in copia…
    Sia chiaro: è una dichiarazione di guerra con fare innocente. Devi sentirtela di doverci combattere a lungo con armi impari (perchè lei è di livello più alto) e pronta alle scorrettezze…
    Forse però la sua faccia prenderebbe una interessante espressione in linea con il suo nome… :-)

  14. Felipe ha detto:

    Beh, se pensiamo a certe aziende italiane che fanno parte di multinazionali non c’è una grande differenza. L’italiano medio (e qui correggetemi se sbaglio, ma credo proprio di non sbagliare) è refrattario ad usare una lingua che non sia l’italiano stesso, che ahinoi è uno degli idiomi meno parlati al mondo (consideriamo circa 58 milioni di persone in patria ed altrettanti o poco più all’estero, perlopiù oriundi del Bel Paese; una bazzecola se paragonati ai circa 500 milioni di persone che usano quotidianamente l’inglese come lingua madre o ufficiale, o il miliardo e passa di madrelingua cinesi). Se poi aggiungiamo a questa considerazione che tra l’italiano medio e Frau Minkia c’è una sorta di analogia, il gioco è fatto: devo quindi dedurre che Frau Minkia sa l’inglese come io potrei conoscere il russo (premetto che l’ho studiato 2 anni all’università), quindi o si vergogna e lo maschera bene, o non gliene frega niente di parlare in un’altra lingua che non sia il krukko. Inoltre non dobbiamo dimenticarci che la Germania è uno dei paesi a cui dobbiamo essere più “devoti” per la costruzione dell’Unione Europea e per ringraziarla è stato inserito il tedesco come una delle 3 lingue amministrative principali di questa organizzazione sopranazionale.
    Tirando quindi le dovute somme, direi che il pensiero di Frau Minkia si può così riassumere: “Fraudelciaro: o ti decidi a parlare con me in krukko, o te ne torni a casa tua”.

  15. ADBlues ha detto:

    Felipe: che l’italiano medio non conosca l’inglese non ci piove. Per averne la riprova basta andare a Firenze e chiedere per strada un’indicazione in Inglese per vedere facce stralunate e meravigliate come se si trovassero di fronte all’ET di Rambaldi.

    Però nelle filiali italiane delle aziende straniere l’Inglese si parla e parecchio… Forse pure troppo. Esperienza personale.

    —Alex

  16. donna allo specchio ha detto:

    i krukki corretti si scusano, quelli poco corretti (come puo accadere per gl’italiani, i francesi, gli spagnoli, gl’inglesi) pretendono che tu ti adegui a loro e non ti vengono incontro manco morta o criticano il fatto che non parli la loro lingua.
    Detto cio la mossa e l’avvertimento di andrea B è l’unica cosa da fare

  17. Simona ha detto:

    scusa la latitanza, rieccomi!! ma che stronza frau mimchia!!! mandala affanculo da parte mia..ecco! :)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...