non ci sono più gli albanesi di una volta

mentre la sardegna chiude la sua storia democratica, si avvia a consegnare le sue coste all’immobiliarista più famoso di italia e a villa certosa si prepara un party con la crème de la crème delle veline aspiranti ministro della repubblica (ce l’ha fatta una ce la possono fare tutte), come scrivono i giornali, “Il cerchio si chiude intorno ai DUE RUMENI”.

premesso e arciribadito che stuprare una donna è un atto tra i più infami e schifosi del genere umano e che su questo non ci sono dubbi di sorta, io vorrei un attimo fare mente locale.

ma se i colpevoli di questo orrendo delitto avevano “un accento inglese” invece che “un accento dell’est”, i giornali avrebbero scritto “il cerchio si stringe intorno ai due inglesi?” o “americani”?

e, soprattutto, dove diavolo sono finiti gli ALBINESI cattivi di una volta?

quelli spietati e senza cuore che arrivavano qui perchè a tirana avevano aperto le galere?

e che fine hanno fatto i cinesi che ci rubano il lavoro?

e i musulmani (quelli devono venire da Monsummano) che pretendono le moschee?

son diventati tutti rumeni?

e, un’altra domanda mi frulla per la testa…

ma tutte queste orribili notizie che si susseguono una dietro l’altra, è perchè queste cose accadono solo adesso o perchè se ne parla solo adesso?

e quando ritornerà il silenzio su questo argomento, cosa sarà cambiato per le donne?

un commento di valeriascrive sul blog di unodicinque mi ha fatto venire voglia di guardare le statistiche.

il settanta per cento delle violenze sulle donne avviene fra le mura di casa.

e non sono rumeni.

padri, mariti, fratelli, i nostri italianibravaggente, che nel chiuso della loro famiglia picchiano, violentano, minacciano.

che faranno? manderanno le ronde padane sul pianerottolo?

non credo…

“il cerchio si stringe attorno agli italiani violenti”…

quando lo leggeremo?

raid razzisti, aggressioni, “spedizioni punitive”.

ma cosa siamo diventati?

ma che gente gira per le nostre strade?

“città più sicure”…

marcia.jpg
anche durante il fascismo “non se ne vedevano, di DILINGUENTI in giro”.

e lo so che ci sarà gente che dirà “eh no, bimba, il fascismo era un’ altra cosa!”

ah! non parliamo di regime!”

“ah, tu non sai di cosa parli!”

“ah, non è neanche rispettoso per chi il fascismo lo ha subito veramente!”

tutte cose vere.

ma stiamo attenti, che anche il fascismo ha iniziato così.

con le ronde di notte, con la violenza e la prepotenza, con la voglia di affidarsi all’ uomo della provvidenza, che non ha bisogno di lacci e lacciuoli istituzionali, che della costituzione “se ne frega”, che delle leggi “se ne frega”, che sa quello che è bene per tutti noi, che non ha praticamente oppositori, dilaniati al loro interno e imbelli come poche volte nella storia della repubblica sono stati.

questo non è fascismo, ma è qualcosa che gli sta assomigliando sempre di più.

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

20 risposte a non ci sono più gli albanesi di una volta

  1. valeriascrive ha detto:

    Lucia, condivido tutto.
    stiamo messi malissimo e mi fa male.

  2. Angelo ha detto:

    Quanto cazzo c’hai ragione…

    Però…pensa se tutti i giorni i cinegiornali dovessero tenere conto di tutte le donne maltrattate tra le mura di casa, di tutte le violenze familiari che TUTTI I GIORNI si consumano…A parte il fatto che un TG durerebbe un pajo d’ore…ci sarebbe un’emergenza nazionale…nessuno vorrebbe più entrare in casa, e ronde di cittadini sarebbero pronte a fare irruzione al minmo urletto casalingo…in pratica a casa mia bisognerebbe sta’ zitti…

    Siamo oltre l’inizio del fenomeno fascista…questi su Roma c’hanno già marciato.

    Sulla sconfitta del PD in sardegna dico solo che il PD avrebbe bisogno di una profonda riflessione al suo interno, e valutare anche l’ipotesi di uno scioglimento. Io non li voto più, manco se aderiscono all’internazionale (buon’anima).

    P.S.
    Anche oggi devo scrivere di altro…sgrunfl…

  3. francyxxxx ha detto:

    in effetti certe condizioni dell’Italia di oggi hanno molti punti in comune con l’Italia in cui è nato e ha preso piede il fascismo…

    Ma non volgio essere troppo pessimista…

    Certo Berlusconi adesso raccoglie consensi ovunque e continua la sua ” marcia sull’Italia”
    adesso pure la sardegna..

  4. arya ha detto:

    hhheeee…quando c’era “LUI”… cara lei…!!!!
    ;.)
    …scherzo, naturalmente, sono molto amareggiata… senza speranze.
    buona giornata.
    :-(

  5. ADBlues ha detto:

    Vabbene Angelo, tu non voti il PD e sei liberissimo ovviamente di farlo; nel frattempo gli altri vincono le elezioni a man bassa e governano indisturbati sfasciando quel poco che resta dell’Italia e degli italiani.

    —Alex

  6. lucia ha detto:

    alex, purtroppo la difesa del pd a questo stato delle cose assomiglia sempre di piú alla frase di guzzanti:
    “gli elettori non ci capiscono piú… e cambiamoli, questi benedetti elettori!”
    io son la prima a dire che davanti a berlusconi voterei anche un alieno con le antennine, ma cavolo, una riflessioncina su come mai la gente non li vota la dovranno fare, no?

  7. Angelo ha detto:

    @alex: non sono d’accordo…col vota noi sennò lui vince hanno già espulso dal parlamento i partiti che hanno fatto la storia politica d’Italia. A questo gioco non ci sto’ più. Non voterò più il pd perchè altrimenti il nano vince…sarebbe meglio che dalle parti di veltroni si dessero una svegliata…e di corsa…e cominciassero a levare dai coglioni ex democristiani collusi con tutto, p2isti ed integralisti cattolici, e tutti gli altri che starebbero molto meglio dall’altra parte.
    E sopratutto che si decidano ad avere una posizione chiara, senza tutte le volte tirare in ballo la cazzata del siamo diversi => opinioni diverse…salvo poi non decidere un bel nulla.

  8. crash ha detto:

    il discorso è molto vasto…..questi sono gli effetti che produce una società globalizzata: una volta esistevano le “bande nostrane” (b. magliana, b. del brenta…) poi le bande di albanesi, adesso quelle di romeni, domani… forse di cinesi. Il MONDO cambia, cambiamo anche noi ogni volta che ci alziamo alla mattina…..Le ronde: …meglio dare più incentivi economici alle ns. forze di sicurezza e lasciar fare a loro.

  9. lucia ha detto:

    crash… manca un pezzo… le forze di sicurezza cosa possono fare dentro una casa dove una donna o un bambino vengono picchiati o violentati in silenzio?
    cerchiamo un mostro rumeno per non vedere quello che si nasconde nelle nostre case…

  10. crash ha detto:

    Hai ragione….manca un pezzo. Ho premesso che il discorso è molto vasto, per cui (se mi lasciano un attimo tranquillo…) aggiungo: purtroppo è sempre esistita una violenza domestica, FORSE una volta era più “plateale” con urla e schiamazzi, adesso è a volte più scientifica, subdola. In più: i mezzi di informazione danno risalto/evidenza particolare a situazione dove sono coinvolti stranieri, secondo me, perchè fa più notizia. Spero di non aver tralasciato altre cose….il discorso è vasto e io son sempre di corsa….a volte non partecipo proprio perchè la discussione richiede un minimo di concentrazione……….ciao

  11. ADBlues ha detto:

    Lucia e Angelo, le due cose non si escludono a vicenda.
    Si può essere (si deve, aggiungerei) critici con il PD ma in modo costruttivo, non distruttivo; altrimenti staremo sempre qui a spararci tra di noi mentre gli “altri” gongolano e prosperano.

    —Alex

  12. orsoGiulio ha detto:

    Io mi arrendo non so più cosa pensare, credevo piovesse e invece grandina…

  13. michela ha detto:

    Me lo sto ripetendo sempre piú spesso ormai e la cosa mi fa davvero paura.

  14. lucia ha detto:

    scusate, quest´orrore lo avete visto?
    a quando una stella colorata sul cappotto?
    http://www.repubblica.it/2009/02/sezioni/cronaca/violenza-sessuale-2/campi-rom/campi-rom.html

  15. 4ngel0 ha detto:

    Non credo che lo faranno…questo è un governo decisionista, fatto di gente che le cose le risolve. Per questo passeranno subito al tatuaggio sul braccio.

    Che vergogna…

  16. Donna allo specchio ha detto:

    sono d’accordo con Angelo per il PD

  17. Gaia ha detto:

    Ieri sera ho visto un’intervista alla “capa” (scusate ma non ricordo il termine corretto) della squadra mobile per i reati sessuali.
    Per cui, voglio dire, mica la presidentessa di un’associazione pro-migranti.
    Ebbene, costei sostiene che le violenze sessuali su strada NON sono assolutamente in aumento (mentre lo sono sempre costantemente quelle avvenute in ambito domestico). Stessa identica dichiarazione l’ha rilasciata la primaria del centro per le violenze sessuali di tutta la Lombardia.
    Cavoli, stavolta l’ha detto anche la tivvù…. che dite, qualcuno avrà recepito il messaggio?

  18. francyxxxx ha detto:

    @Gaia
    “Ebbene, costei sostiene che le violenze sessuali su strada NON sono assolutamente in aumento (mentre lo sono sempre costantemente quelle avvenute in ambito domestico)”

    Beh…dalle violenze domestiche ci penso da sola a difendermi…..ma quelle in strada invece chi mi difende???

  19. Gaia ha detto:

    Francyxxx, sinceramente non ho ben compreso il tuo commento, sono assolutamente d’accordo che tutti noi, uomini donne bambini e animali, abbiamo la necessità e il diritto di essere difesi da ogni tipo di violenza (in casa e fuori).
    Ma il punto è che in questo periodo sta passando il messaggio che siamo invasi da un’orda di barbari stupratori che ci violentano molto più prima. Mentre è chiaro che non è così, lo straniero violenta tanto quanto prima (e probabilmente tanto quanto l’italiano), quindi probabilmente quello che serve è forse stanziare meglio le risorse (umane e finanziarie) delle forze di polizia piuttosto che incitare, direttamente o no, la gente a dare la caccia al romeno stupratore. Ma forse non ho capito il tuo messaggio.

  20. Felipe ha detto:

    Dimentichiamo forse una cosa: il programma di governo, quindi del PDL ha inglobato anche in parte quello di Alternativa Sociale della Mussolini che promuove il ruolo della donna… tra le mura domestiche. Cosa c’entra questo? C’entra, perché qui si notano tutti gli annessi e connessi: una brava donna deve essere in primis madre e soprattutto moglie esemplare, quindi se non riga dritto è il leader carismatico del nucleo familiare, cioè l’uomo, che deve farle capire come sbaglia. “Anche con una violenza o uno stupro?” mi direste. Probabilmente sì, anche se non viene detto esplicitamente. E in questo caso per le forze dell’ordine (ma anche per i giornalisti giustizialisti-leggi Emilio Fede) vale il principio della non ingerenza negli affari casalinghi. Come giustamente è stato ribadito, fa sicuramente più notizia uno straniero di un italiano, ma il problema secondo me è che in Italia non c’è ancora una grande presa di coscienza del fatto che anche ciò che avviene fra le mura domestiche può essere considerato vera e propria violenza. Forse ciò viene inteso come quell’articolo del c.d. decalogo del capo che dice: “Il capo non tasta la segretaria, LA EDUCA”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...