Archivio dell'autore: letteredalucca

Une persona, tante persone

Sono andata a sentire l’onorevole Alessandro Zan. Una bella persona e una persona bella. Che mette in gioco se stesso, la sua storia, il suo vissuto per un bene collettivo. E sono stata felice che fosse nella mia città, invitato … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 1 commento

Fiorire

Le piante mi hanno sempre insegnato qualcosa. La pazienza, la speranza, la voglia di non mollare mai. All’inizio dell’estate abbiamo trovato una pianta rinsecchita, gettata in un fosso. HDC l’aveva tolta al solo scopo di non fare tappare il fosso … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 1 commento

Bimbi vecchi, bimbi nuovi

Premessa 1: se al liceo una professoressa mi avesse chiamato “bimba” forse avrei cercato di arrotarla con la macchina. Premessa 2: mio figlio mi ha puntualizzato che il mio bimbo è lui e solo lui. E ha ragione. A scuola … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Primi giorni

Ci sono stati già tanti primi giorni. Il primo giorno che ci siamo incontrati. Che è lo stesso giorno del tuo primo, enorme, sorriso. Il primo giorno che siamo arrivati a Lucca. Il primo giorno di nido. Quello della materna. … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

La religione e i bambini

Ho portato il piccolo a vedere la Luminara. E la processione. Siamo per qualche giorno soli a casa, con HDC via per lavoro. E la festa di Santa Croce è la festa cittadina. Il frate(*) in Piazza Grande, il giro … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 2 commenti

Carissimo Pinocchio

Paleomichi e il neomarito ci sono venuti a trovare e abbiamo pensato di portarli a Collodi. Insieme ad altri cari amici, e insieme al piccolo, grande amante del burattino. E a camminare sulle salite assurde del paese pareva quasi di … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 1 commento

Una collana di peperoncini

Era uno dei miei compiti da bambina, un rito di fine estate, al quale mi prestavo volentieri sfidando la paura di sfregarmi gli occhi sovrappensiero. La collana di peperoncini permetteva di seccarli adeguatamente, in cucina, di solito, per poi usarli … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Cresci

Ti sei addormentato in macchina, dopo una giornata di gloria allora fine della quale non avevi più voce da quanto avevi chiacchierato. Ti ho preso, come un tempo, per portarti a letto, su per le scale. Ed eri troppo peso. … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

L’evoluzione e il cemento dei romani

Sono incappata su fb in questo articolo che mi è sembrato subito perfetto in questi tempi di dati, percezione dei dati, senso dei dati. Il cappello che cerca di coinvolgere il lettore è di una logica ferrea. C’è una foto … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 1 commento

In una piazza

Piazza San Francesco è la nostra piazza, quella delle cene, delle feste, dei concerti. Non è al centro della città, è al centro di in quartiere particolare, popolare, curato un tempo dai frati e dalla sezione del PCI. Tornarci, col … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento