Notte

La notte ha cambiato odore e sapore.

Ha il fresco degli ultimi giorni di agosto, senza l’aspro dei primi di settembre.

È più nera, più precoce, più scura.

Me le ricordo, quelle notti, a Farneta, piene di stelle, e di erba secca e di voglia di maglia addosso.

Le prime notti dopo la calura, le prime notti da finestra socchiusa.

La guardo, la notte, non siamo mai state grandi amiche, timorosa del buio io, della luce lei, ma sappiamo che è bello stare insieme.

La notte, gentile, d’estate.

Corta e scura come lo scialle di una nonna.

Con le stelle che fanno vedere la luce fra le maglie all’uncinetto.

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Notte

  1. marcoghibellino ha detto:

    io invece forse perchè sono sempre stato un lupo solitario , adoro la notte , i rumori umani che quasi scompaiono , un cane, i lampi e gli scrosci di pioggia degli ultimi giorni , nella notte nessuno guarda, nessuno giudica , la notte protegge

  2. marcoghibellino ha detto:

    mmm ^^ anche se reduce da una pentola di zolfini del Pratomagno ….

    https://www.nonnapaperina.it/2020/06/soupe-au-pistou-fagioli-e-pesto-alla-provenzale/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...