Besame mucho

Sono uscita a prendere un po’ d’aria e ho lasciato il nano quarantenato col Santo Babbo.

E magari me lo sono inventato io, magari mi piace crederci, magari è stata solo una coincidenza.

Ma mentre camminavo un suonatore di strada mi ha sorriso.

E anche io l’ho fatto, anche se con la mascherina non si sa mai quando lo si fa veramente.

Insomma mi ha sorriso e anche io.

E al mio passaggio ha sfumato la canzone che stava suonando e ha attaccato besame mucho.

E a me non importa se lo avrebbe fatto lo stesso.

Non importa se era solo per caso.

Non importa se era per avere un soldo che non avevo.

Mi è piaciuto da morire.

Una canzone che cambia al mio passaggio.

Che diventa besame mucho.

Chissà quante persone stavano passando e hanno preso questa cosa per sé.

Non mi importa.

È stato bello.

Così bello da non crederci.

Così bello da volerlo fare.

Così bello che io mi posso inventare tutte le storie che voglio, su una canzone che cambia quando una donna passa le strada.

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Besame mucho

  1. marcoghibellino ha detto:

    bhè , che dire , beata te , che i tempi sono tali che la gente per strada , non si guarda non si soride , specialmente evita di farlo con donne /ragazze e bambini perchè l’accusa di molestia incombe sempre

    mala tempora currunt

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...