Difendere da chi? Da cosa?

Ieri mattina, proprio nel giorno dedicato alla giornata contro la violenza sulle donne, sono incappata in un volantino della destra locale (a quanto pare non c’è più neanche bisogno di distinguere fra destra moderata e destra estrema, visto che hanno fatto fronte comune), intitolato difendere Lucca.

È un meccanismo piuttosto utilizzato e purtroppo non ancora liso.

Creare il senso di insicurezza e poi proporsi come difensore.

È una roba vecchia, usata mille e mille volte.

Si fa passare nelle persone il sentimento che si sia in pericolo, minacciati, da qualche categoria, possibilmente che non sia in grado di difendersi o di replicare, come, non so, i richiedenti asilo, o che sia troppo minoranza per poterlo fare, così per esempio gli omosessuali che metterebbero in pericolo la famiglia tradizionale e i valori di una volta.

Ora, la mia città può avere mille problemi, io ne vedo, alcuni, strutturali: un trasporto pubblico che fatica a curare le proprie periferie, il traffico pesante, un collegamento ferroviario col comune capoluogo di regione lungo e pieno di ritardi.

Ci sono tante cose da migliorare, senza dubbio.

Ma in pericolo?

In pericolo da cosa?

Da che cosa dobbiamo difenderci? Chi ci sta mettendo in pericolo?

Io, fra l’altro, se dovessi associare al senso di insicurezza e di paura qualche anno della mia vita a Lucca lo farei ricordandomi quando al governo c’era la destra moderata che andava a braccetto con quella estrema, ricordandomi di quella volta che un fascistello da quattro soldi ma con tanti amici mi aveva detto attenta, quando torni a casa da sola la sera…, Di quando fu picchiato Edoardo, di quando fu picchiato Daniele, di quando fu sfasciata la vetrina di una libreria perché aveva osato ospitare la presentazione di un libro sul contributo della comunità LGBT al G8 di Genova.

Quelli, erano tempi da avere paura.

Quelli, erano giorni nei quali si sentiva il bisogno di difendersi.

Era quando la destra era al potere in città.

Ma non temete.

Quei giorni, non torneranno più.

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Difendere da chi? Da cosa?

  1. marcoghibellino ha detto:

    Ma in pericolo?

    In pericolo da cosa?

    ^^ non si sa mai …

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...