La pasta all’olio

Ci siamo passati tutti, dal periodo pasta all’olio.

E devo dire che ancora oggi, se penso a un comfort-food penso a una cofana di pasta olio e parmigiano.

Però, abituata ad avere per casa un piccolo che ama le ginocchia di capra, gli stinchi di maiale, la pelle del pollo, i calamari al guazzetto e il cinghiale in umido, quando alla domanda “quale è la tua pasta preferita” risponde urlando “la pasta all’olioooooo!” mi prende un po’ male.

Ho pensato per tanto tempo che fosse una moda arrivata con l’asilo, che l’avesse sentito dire dai piccoli influencer (pare ce ne siano anche lì..) e speravo se lo dimenticasse.

Ma ieri ho fatto una cosa che mai nella vita avrei pensato di fare.

Ho cucinato per pranzo una teglia di melanzane alla parmigiana (padre mi perdoni perché ho molto peccato, sono fiera di aver grigliato e non fritto le melanzane e di aver cotto tutto al microonde, uccidetemi) e, consapevole che non avrebbe mangiato nulla, ho fatto SOLO PER LUI la pasta all’olio.

Mi sono sentita la peggiore mamma di sempre.

Diseducativo da ogni punto di vista.

Invece di educarlo ai diversi sapori ho ceduto al miraggio di vederlo mangiare.

Il piano B preventivo, invece di insistere un’ora che mangiasse le melanzane.

Un piatto a colpo sicuro, che ha spazzolato senza farsi pregare.

Noi abbiamo passato l’ora di pranzo chiacchierando invece di dover dire mangia! Ogni cinque minuti.

Per lenire i sensi di colpa l’ho obbligato a mangiare i pomodori, ma gli piacevano quindi non vale.

Comunque mi sa che gliela rifaccio.

Per Carlin Petrini c’è tempo.

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

3 risposte a La pasta all’olio

  1. pensierini ha detto:

    Qui da noi, Padana e prime colline appenniniche, si usa mettere il burro invece dell’olio: forse si sposa meglio col parmigiano. Puoi provare :-)

  2. Stefano Gazzarrini ha detto:

    Pasta (lunga), olio e parmigiano (e, se adulti, un po’ di pepe), tutta la vita!

  3. Laperfezionestanca ha detto:

    Io pasta olio e limone. Un po’ di pepe per gradire. Super

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...