Intermezzo: effetto Larsen

Siamo arrivati al campeggio una settimana fa.

Il campeggio è organizzato in due zone diverse: una a “cardo e decumano” nella pineta, un po’ più “comoda”, vicina ai bagni, ai barbecue, alle docce, al bar, per questo assai affollata.

L’altra consiste invece in una decina di piazzole più isolate, delle quali, le ultime, sanno di isola deserta, di campeggio silenzioso e buio, di cielo stellato e di aria.

Dove mai potevamo montare la tenda?

Quando siamo arrivati ci hanno detto che in quella zona un po’ più anarchica, mancando il numero della piazzola, potevamo metterci dove meglio ci tornava e così abbiamo fatto.

Abbiamo una piazzola comoda, silenziosa, isolata, bellissima.

Due o tre giorni fa abbiamo ricevuto una strana visita serale da parte del custode.

Ehm… Buonasera… Voi siete i signori pinco pallo… Vero? Ehm… Avete fatto un errore… Ma ne parliamo domattina.

Devo ammettere che una visita del genere, a metà fra il reticente e il minaccioso, mi aveva messo addosso una certa agitazione.

Il giorno dopo, a colazione, di nuovo il solito tipo.

Ehm… La direttrice vorrebbe parlarvi… Il fatto è che questa piazzola è prenotata da un anno al successivo sempre dalla stessa famiglia di danesi… Dovreste spostarvi…

Gulp.

La nostra tenda, proprio per rispondere ai bisogni di lucettina-nonna abelarda, è enorme, dotata di lettini “veri” e materasso vero, di un piccolo armadio, tavolo, sedie, fornello, frigo, dispensa, divano, impianto HiFi, microonde, vasca idromassaggio e altre comodità. (Aho’, sto a scherza’).

Abbiamo ribattuto che era veramente uno sbattimento stare a spostare tutto, che non era colpa nostra, che erano stati loro a dirci che potevamo scegliere, che toccava a loro rimediare.

Per due giorni tutto ha taciuto.

Fino a due mattine fa.

La direttrice è venuta a trovarci alla tenda.

Non vi dico certamente di spostarvi, però occorre che sappiate che dei danesi abituati ad avere sempre la stessa piazzola da quindici anni possono essere delusi e arrabbiati e magari diventare aggressivi.

Urca…

I danesi aggressivi…

Mi sono immaginata un drakkar pieno di danesi incazzatissimi, con una piazzola disegnata sulla bandiera e la tenda dipinta in faccia.

Come saranno i danesi aggressivi?

Grossi saranno grossi…

Ma ci potremo parlare… Spiegare che VOI avete fatto un errore e troverete loro un’altra piazzola…

Ho ribadito.

Quello certo.. però.. ecco… Sapete come possono arrabbiarsi le persone deluse da una aspettativa in vacanza… Poi hanno bisogno di spazio…

Lì mi sono un po’ incazzata io.

Guardi che anche gli italiani si innervosiscono se a metà vacanza devono traslocare… Se si arrabbiano me li mandi che ci parlo io.

Comunque, ho continuato, a pochi metri da questa piazzola ce ne sono due libere contigue, dia due piazzole al prezzo di una ai danesi e bonanotte…

Comunque abbiamo passato due giorni in attesa dei vichinghi dell’Apocalisse, elaborando strategie.

Meglio non farsi trovare e farli trovare davanti alla piazzola occupata senza qualcuno da picchiare?

Meglio farsi trovare con un caffè e un gran sorriso?

Meglio fingersi morti?

Dopo due giorni di incertezze di attesa abbiamo pensato che era stata la direzione del campeggio a fare del casino, spettava alla direzione del campeggio trovare la soluzione.

Alla fine i danesi sono arrivati, hanno montato la tenda nelle due piazzole a pochi metri e sembrano pure simpatici.

Niente risse, siamo danesi.

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Intermezzo: effetto Larsen

  1. marcoghibellino ha detto:

    è così che nasce il Danelaw in Italia ^^

    in effetti non mi risultano danesi violenti dopo il XV secolo mah, quelli che ho conosciuto io eoni fa a Santorini non lo erano, al massimo si imbriacavano, facevo scherzi alle ( loro ) ragazze, tipo rompergli delle uova sulla testa … poi le ragazze venivano a piangere da noi vabbhè…

    sarà per quello che vengono sempre raffigurati con questi elmi …?

    ^^

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...