i bimbi ponte

sono tanti i bimbi ponte.

uno vive con me, ho l’onore di essere sua madre e mi fa da ponte verso tanti posti.

verso l’armenia dove è nato, paese che sto capendo sempre meno.

verso le stelle dalle quali è arrivato, perché non smette mai di insegnarmi a guardare in alto.

verso gli altri bimbi come lui, quelli smontati e quelli rimontati, quelli piccoli e quelli troppo piccoli, quelli grandi e quelli troppo grandi.

e poi da tempo ne ho incontrato uno a scuola.

un ponte col marocco, un ponte con la piana di lucca.

un nome esotico e un cognome lucchesissimo.

che ha appena finito il ramadan e che sa leggere divinamente le poesie in vernacolo lucchese.

che quando le legge vengono i brividi sulla pelle.

che quando le legge ti dici “questo bimbo appartiene a questi posti”.

e poi ti dici anche che i bimbi non appartengono a nessuno.

a nessuna parte.

ma i bimbi portano, per mano, lontanissimo, con il loro puro e semplice essere al mondo, essere nel mondo.

un da-sein ancestrale e inevitabile, che trova la sua essenza in nient’altro che nell’esserci.

e essendoci ti si para davanti, ti mostra il mondo come dovrebbe essere, ti mostra la possibilità di essere ponte.

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Una risposta a i bimbi ponte

  1. marcoghibellino ha detto:

    poi crescono…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...