Un orto, un giardino

All’asilo hanno fatto un dolcissimo e bellissimo asilo lillipuziano.

Hanno i vialetti, le aiuole, le piantine.

Tutto in due forse tre metri quadri.

È commovente, perché è un piccolo tentativo di avvicinare i bimbi di città a quello che in campagna è cosa quasi ovvia.

Un seme, una pianta, il bisogno di cura, la giusta dose d’acqua, l’attenzione alle erbacce e a non pestare dove non si deve.

E le storie, che intorno a un orto, prendono forma.

Bruchi, farfalle, bozzoli, insetti e non insetti, fiori, alberi.

Dentro l’ingresso c’è un grande cartello.

Ci sono tanti fiori colorati con le tempere e una scritta.

Ogni bambino è un fiore diverso, e insieme fanno un bellissimo giardino.

L’importanza di essere se stessi, di essere ognuno diverso ma parte dello stesso giardino.

Abbiamo il dovere di proteggere i bambini dagli adulti che diventeranno.

Abbiamo il dovere di conservare il giardino, di rispettarlo e proteggerlo.

Di passeggiarci dentro, stando attenti a non pestare nulla, e a volte di lasciarlo crescere, così, come viene, senza pretendere che i fiori siano tutti uguali.

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...