Delirio

Il piccolo è a casa dalla settimana scorsa e ci resterà fino alla fine di questa.

Si sveglia parlando, si addormenta parlando.

Non può uscire, non può andare all’asilo ma neanche in un prato, quindi corre intorno al divano, intorno al tavolo, intorno a un punto qualsiasi.

Canta le canzoni che sente nelle fiabe sonore, racconta barzellette inesistenti e ci ride da solo, colora, quando va bene, corre e salta quando ha finito di colorare.

Facciamo a turno, insieme divertiti e sconvolti di ogni sua uscita, chiedendoci come siano sopravvissute le sue maestre, o lui, a quasi tre anni di asilo.

Suo padre sta cercando di insegnargli a giocare a scacchi, gloriosa tradizione armena, che però con lui diventa la scusa, ancora una volta, per raccontare storie, fare combattimenti, cercare di fare sintesi fra le regole del gioco e l’epica delle possibili avventure.

Una cara amica è passata sotto casa a lasciargli piccoli, dolci, pensieri. Figurine, dolcetti, giocattoli.

Lo ha fatto sentire il re del mondo.

E si va avanti, un giorno dopo l’altro, guardando al giorno del tampone come al sabato di Pasqua, non è facile, è complesso, ma devo confessare di sentirmi ancora fortunata, in questo delirio che pare non finire mai.

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

3 risposte a Delirio

  1. marcoghibellino ha detto:

    ^^ sei fortunata

  2. AD Blues ha detto:

    Beh sì, lo sei!
    Tenete duro, manca poco

    —-Alex

  3. donna allo specchio ha detto:

    si! poteva andare peggio!! comunque resisti!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...