Quando il sole esploderà

Con i ragazzi delle prime stiamo studiando il sistema solare.

Abbiamo visto che il Sole, fra circa 5 miliardi di anni, diventerà una gigante rossa, causando la fine di questo sistema solare.

Un ragazzo ha alzato la mano e mi ha chiesto “prof, ma secondo lei, quando più o meno mancheranno cento anni a questo fatto, gli abitanti della terra si metteranno tutti d’accordo per non fare figli, in modo da non far morire gente in modo atroce?”

Una domanda interessante… anche strana, forse.

Che ho provato a dividere in due punti.

1) davanti a una catastrofe imminente, gli esseri umani sono capaci di unire le loro decisioni in una?

2) chiedere a qualcuno di non fare figli, obbligarlo addirittura, in nome di un futuro (che ci sia o non si sia) è etico? Si può fare?

La prima domanda mi vede piuttosto pessimista: i cambiamenti climatici sono sotto i nostri occhi, sono assai più vicini dell’esplosione del sole, ma non mi pare che la specie umana trovi il modo, per questo, di rinunciare alla sovranità di alcune scelte particolari: modelli di sviluppo, impatto sulle risorse, giustizia sociale e mondiale. Mi pare, anzi, si vada nella direzione opposta, America first, prima gli italiani, prima gli ungheresi, prima gli inglesi, prima i turchi, etc.

Quindi credo di no, non credo che davanti a una relativamente vicina apocalisse, gli uomini sarebbero in grado di organizzarsi, né per non far fare più figli, né per nessuna altra cosa.

Credo invece, purtroppo, che fino all’ultimo secondo ci sbraneremo gli uni con gli altri, per un centimetro di terra, per un litro di petrolio, per un sorso d’acqua.

La seconda domanda richiede una riflessione molto complessa.

Nel nostro paese amiamo molto decidere chi può fare figli e chi no. Decidiamo chi ha diritto a chiamarsi famiglia e chi no, decidiamo chi si può riprodurre e chi no, e chi può adottare e chi no.

Ma qui si sta parlando di qualcosa di ancora più forte. La domanda del mio alunno è del tipo: so che ci sarà un’ apocalisse. Sono in grado di vietare a tutti di fare figli per evitare che soffrano?

Io credo di no. Non riusciamo a fermare la bomba demografica e i paesi che ci hanno provato hanno in realtà compiuto gravi violazioni dei diritti umani, come nel caso della Cina.

Nello stesso tempo dovrebbe essere considerata una violazione dei diritti umani del futuro incentivare le nascite a livello mondiale, senza far nulla per mitigare la bomba demografica.

Se parlassi su questo blogghino di aborti e contraccezione molta gente si straccerebbe le vesti, ma nessuno si scandalizza del fatto che facciamo nascere ogni anno migliaia di bambini che non arriveranno a spegnere la prima candelina.

Ovviamente non parlo di scegliere fra aborti e neonati senza speranza di vita, ma sarebbe bello se gli sforzi dei tanti comitati pro vita si concentrassero sul rendere dignitosa la vita di coloro che hanno contributo a far nascere.

In tutto questo forse, per noi uomini fare figli è irresistibile, fa parte della vita, di quella speranza incredibile che riponiamo in un bambino, in un ragazzo, in un nuovo giro di giostra.

Perché magari chissà, la nuova generazione potrebbe pure trovare il modo di portare tutti via, sovranisti o no, prima che il Sole ci faccia tutti al forno, o prima che, più probabilmente, siamo noi stessi a farlo.

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

3 risposte a Quando il sole esploderà

  1. marcoghibellino ha detto:

    ^^ tenedo conto che i dinosauri i sono estinti 65 milioni di anni fa, che noi ( i ” piu o meno noi” ) iam qui da un paio di milioni di anni, tra 5 miliardi arguisco che il problema non si ponga ^^

  2. marcoghibellino ha detto:

    la tastiera invecchia =.=

  3. pensierini ha detto:

    Cara Luci, non credo proprio che tra noi, tuoi affezionati lettori, ci sarebbe qualcuno che si straccia le vesti, se tu scrivessi di aborto e, meno che mai, di contraccezione. Poi c’è da dire una cosa ovvia ma da tenere presente, oltre a proteggere la vita già nata dei bimbi malati dell’Occidente e del Nord del mondo, ci sarebbe da preoccuparsi di preservare la vita e la salute di tutti quelli che hanno avuto la somma sfortuna di nascere intorno all’Equatore o più a sud.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...