Abilità

Ieri era la giornata sulla disabilità.

E mi mancano, i punti di vista imprevedibili (per me) che le persone con disabilità mi facevano vedere osservando il mondo da altre angolature.

In questi anni ho sperato di aiutarle, le persone con disabilità, immaginando strutture inclusive, parchi, cartelli.

È andata a finire che quella aiutata sono stata io.

Massimo mi ha insegnato, per esempio, come si porge il braccio a un cieco, e come lo si precede, di mezzo passo, per fargli capire cosa cambia nel percorso.

All’inizio non ero capace, restavo sempre un po’ indietro.

Dopo qualche passo mi disse: “ma insomma, chi è il cieco, io o te? Se non stai davanti che ci stai a fare?”

E io, rossa come un peperone, capii.

E Silvia mi ha insegnato che senza vederci si può dipingere, ballare il tango (lei lo balla, io no, io sono disabile, nel tango) andare al lavoro.

Paolo mi ha mostrato come si sale e si scende una rampa con la carrozzina (grazie, l’avete visti i muscoli delle braccia di Paolo?).

Teresa e gli altri bambini mi hanno insegnato a cucinare polpette, tortelli e biscotti.

Lella mi ha insegnato la tenacia.

Elena mi ha mostrato come la fatica quotidiana non impedisca di spendersi, sempre e comunque, per una città di tutti.

Max, via, lasciamo stare Max, che mi ha fatto vedere il coraggio di mettersi in gioco.

Ieri ho portato due classi prime al photolux, una biennale di fotografia e arti visive.

Alla fine della mostra sono stati bendati, hanno dovuto riconoscere e riprodurre un disegno sentito in rilievo.

Alla fine del laboratorio, quando si sono tolti la benda e hanno visto quello che hanno fatto, fra mille imbarazzi e paura di sbagliare, hanno detto via, pensavo peggio.

Se non ci provi non lo sai.

Quando ci provi poi sei felice di averlo fatto.

Questo mi hanno insegnato le persone con disabilità in questi anni.

Se non ci provi non lo sai.

Grazie bella gente, bisogna proprio che non me lo dimentichi.

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Abilità

  1. AD Blues ha detto:

    Hai proprio ragione; anche io ho avuto le stesse esperienze che mi hanno fatto capire che la disabilità in fondo non esiste, è stata “creata” da noi “abili” quando abbiamo creato un mondo che è fatto a misura delle abilità possedute dalla maggioranza di noi mentre, come al solito, abbiamo ignorato la minoranza di coloro che invece ne hanno di diverse dalle nostre.
    “differenti abilità” non è un eufemismo gentile è una precisa rappresentazione delle infinite sfumature presenti nel genere umano.
    Disabilità è invece un termine relativo all’ambiente ed alla situazione in cui ci troviamo.
    Quindi la disabilità è artificiale!
    Pensatevi in Giappone, dove la maggior parte dei cittadini non parla inglese e tutte le indicazioni sono scritte in kanji; i nativi (e coloro che hanno studiato il giapponese) sapranno orientarsi e trovare una destinazione, gli altri saranno impossibilitati a farlo: chi è il disabile in questa situazione?
    Pensatevi in una sala da pranzo completamente al buio; i ciechi si orienteranno e muoveranno con estrema naturalezza mentre i vedenti inciamperanno, non riusciranno nemmeno a tagliarsi la carne nel piatto: chi è il disabile in questa situazione?

    Dovremmo imparare tutti a pensare ed agire in modo inclusivo e non solo agire pensando alle abilità preponderanti e credetemi, si può fare molto a partire dai piccoli gesti non è necessario essere amministratori pubblici per far qualcosa.
    Per esempio si può iniziare a non lasciare liberi i marciapiedi da biciclette e motorini, non parcheggiare l’auto davanti alle rampe dei marciapiedi stessi o peggio negli stalli riservati, raccogliere la cacca del cane, non usare i bagni accessibili (anche se tutti i bagni dovrebbero esserlo!), etc.

    Sorry for the pippons!

    —Alex

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...