Tu chiamale se vuoi, estinzioni…

Ho spiegato ai ragazzi le grandi estinzioni di massa della storia del pianeta.

Non le conoscevano, la cosa li ha molto colpiti.

Ho raccontato loro che ogni volta il pianeta è ripartito, più bello o più brutto non è giudicabile, ma lo ha fatto.

Ho spiegato loro che la vita sulla terra è iniziata quando il pianeta non era molto diverso da una mela al forno (cit.) e che i batteri che iniziarono quella bellissima avventura sono, in qualche modo ancora tra noi.

Ho cercato quindi di far loro capire che non c’è alcun pianeta da salvare, che non siamo i custodi di nulla, che i ghiacciai un giorno torneranno, le foreste mangeranno le città, i fiumi ritroveranno il loro corso.

La domanda da farsi è:

Quando accadrà tutto questo?

E la seconda è:

Noi ci saremo? I nostri figli, i nostri nipoti, vedranno? Vivranno?

Perché c’è qualcosa di cui siamo invece per davvero i custodi: gli esseri umani, la nostra specie, che di un mondo pulito, di risorse rinnovabili, di terra coltivabile, di aria respirabile, acqua potabile e di biodiversità ha bisogno per vivere.

È esattamente alla rovescia di come la pensiamo.

Quando teniamo pulita casa nostra, togliamo la polvere, sistemiamo il bagno, laviamo i piatti, buttiamo via i rifiuti, è perché siamo i custodi di quattro mura? No, è perché noi, lì dentro ci viviamo, ci dormiamo, ci mangiamo, ci facciamo crescere bambini, ci ceniamo con gli amici.

La stessa cosa per il pianeta.

È casa. Casa nostra. Ci serve, per vivere, per far vivere le future generazioni.

Ai ragazzi che oggi saranno in piazza auguro di riuscire a convincere un mondodi adulti inciniciti e incattiviti che di case questa abbiamo, che il mondo è uno, con risorse finite e con dimensioni finite.

E che non ha bisogno di essere salvato.

Ma noi, maledizione sì.

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

12 risposte a Tu chiamale se vuoi, estinzioni…

  1. AD Blues ha detto:

    Però è un po’ grave che non avessero mai sentito parlare delle estinzioni di massa, non trovi?

    —-Alex

  2. Francesca Merlini ha detto:

    Se non lo conosci ti invito a guardare i video di ZooSparkle, uno studente di scienze naturali che su Youtube pubblica video divulgativi su dinosauri, estinzioni di massa e animali in genere.
    Penso che ti piacerà e potrebbe avvicinare le nuove generazioni alla scienza.
    Poi fammi sapere che ne pensi! ;)

  3. marcoghibellino ha detto:

    La moglie americana del mio miglior amico (nata a Eugene in Oregon… e ho detto tutto ^^ ) ancora rabbrividisce ricordando quando gli facevano sezionare la rana ( terroristi torturatori! )

  4. marcoghibellino ha detto:

    ^ __ ^ ti ritroverai con tutta la banda con martelletti da geologhi e bisacce a frugare su per i monti della Lucchesia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...