Bimbi scuciti

Immaginate di stendere la pasta frolla, con calma, piano piano, e di ottenere un “foglio” di pasta, come prima di metterlo su una teglia.

Adesso immaginate di chiudere quel foglio a farne un tubo, appiccicando le estremità lungo la linea più lunga.

Grossomodo (molto grossomodo) è quello che accade a ognuno di noi durante lo sviluppo embrionale.

Al piccolo, lungo quella chiusura, nella parte di “tubo” che ha in seguito dato origine alle ossa craniche, alla bocca, alla pelle e gli organi che si trovano lungo quella linea, non è andato abbastanza impasto, e in alcuni piccoli punti è rimasto scucito.

Il punto più famoso lo conoscete già: la bocca e il naso, quando è nato, erano graziosamente rimescolati, il palato era aperto, le labbra divise e la mascella interrotta in due punti: labiopalatoschisi bilaterale completa, dice la scEnza, bimbo leprottino amavo chiamarlo io.

Il mago gattone ci spiegò bene, all’ epoca, che quello che vedevano poteva essere la manifestazione esteriore di altre scuciture: ci fece controllare i setti cardiaci e tutto era a posto, le orecchie dal di fuori e dal di dentro e tutto era quasi a posto, i muscoli addominali che infatti erano un po’ scuciti (e che per fortuna si sono cuciti da soli crescendo) e altre cosette che in effetti sono da sistemare.

Non c’è fretta, adesso godetevi il vostro tesoro, verso i quattro anni ci penseremo.

Ma il tempo è volato, i quattro anni sono arrivati, ci hanno chiamato dall’ospedale e stamani si parte, destinazione Meyer per sistemare quel che resta da cucire.

Saranno giorni complicato, una convalescenza noiosetta e, dicono, dolorosa.

Ma io so di avere un piccolo eroe coraggioso per mano, l’ho visto crescere e so quello che ha passato e come ne sia uscito.

Io so che sarà bravo.

Come so che c’è di peggio al mondo.

So che ci sono bimbi e famiglie che combattono battaglie ben più pesanti e complicate.

E so, soprattutto, che anche questa passerà, che presto sorrideremo insieme raccontandoci di quella volta che eri in ospedale e che conquisterà tutte le infermiere.

Gente tremate, piccolo uragano in arrivo.

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

4 risposte a Bimbi scuciti

  1. AD Blues ha detto:

    Un grande abbraccio all’uragano ed anche a voi!
    In bocca al lupo!

    —-Alex

  2. Maurizio ha detto:

    Un abbraccio!

  3. Maria Teresa Filieri ha detto:

    Un grande abbraccio❤️

  4. gipo ha detto:

    Stra in bocca al lupo a voi e al biNbo ex leprottino <3

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...