I ragazzi dell’Armenia

Per la partita di ieri avevamo adottato questa regola: palla in attacco per l’Armenia si incitava l’Armenia, palla in attacco per l’Italia, si incitava l’Italia.

Io, lo confesso, sono stata più a sbirciare i volti, gli occhi, i capelli di quei ragazzoni, a cercare di scorgere una previsione; come sarà, come crescerà, come sarà a vent’anni questo cucciolo mio?

E guardandoli ho visto i corpi fieri dei popoli antichi, corpi che raccontano i secoli, i miti millenari, le storie di una parte del mondo lontana e vicina assieme, le barbe degli assiri, scolpite nella pietra, sumeri, babilonesi, persiani, nomi che ricordano il sussidiario delle elementari e mille storie incredibili.

E ho visto anche che i volti, i capelli, lo sguardo degli altri ventenni, quelli vestiti di bianco e tatuati come maori della val brembana, erano del tutto simili, solo un po’ più fighetti, solo un po’ più calciatori da copertina, solo un po’ più unti.

Ho guardato con tenerezza lo stadio dagli spalti bui di Yerevan, un po’ scalcinato, piccolo, così lontano dalle muscolari esibizioni da arena moderna dei nostri, impestati di sponsor e luci che rischiarano il cielo.

Ho ripensato al nero cielo d’Armenia, pieno di stelle e di ignoto, della notte che arrivammo a seguire la nostra stella cometa, l’antenna della televisione, sopra la collina di Norke, dove sapevamo dormire placido nel suo lettino un bimbo pollicino che stava in una mano.

L’ho guardato, il mio bimbo pollicino diventato bambino vero, bambino grande, dalle ginocchia sporche di gioco in giardino.

Mi somigliano, mamma?

Nessuno è bello come te, figlio mio.

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Una risposta a I ragazzi dell’Armenia

  1. marcoghibellino ha detto:

    un bacio a te e a lui ^^ poi torno al mio relòax

    ingredienti per baba ganoush , zucchine a scapece e coniglio ai finferli /gallinacci

    https://i.imgur.com/hVlgqxv.jpg?1

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...