Il governo

Il governo, in campagna, è il concime per i campi. Il letame, lo stallatico.

Ni ce l’hai datto un popoin di governo?

È, di fatto, merda, macerata con la paglia avanzata dalla raccolta del grano. Deve maturare, il governo, solo quello d’orellanno (vecchio di un anno) è buono.

Ha un odore tutto suo, a volte sgradevole, a volte invece quasi piacevole.

Il governo, che nasce dalla più bassa delle sostanze, è il sale della terra, fa crescere le piante forti, porta ai frutti migliori, aiuta a vivere.

Così sogno il governo nuovo.

Che intanto ci ha levato l’incubo di mezzo.

Che ha una donna delle istituzioni al posto del capitone.

E gli auguro di maturare, di trovare una via difficile ma possibile, di progetto, di programma vero per questo povero paese dato in pasto all’odio.

Auguro ai grillini di studiare, tanto, ne hanno bisogno, e no, non è spocchia intellettualoide, è la consapevolezza che non ci si inventa politico e soprattutto politico nazionale, senza aver studiato, approfondito, compreso la profonda complessità del governare, che va ben oltre gli slogan e gli entusiasmi.

Auguro alla sinistra tutta, PD e LeU di ritrovare il senso di questa parola, il senso autentico, unitario, di attenzione agli ultimi, di attenzione al futuro, dell’abbandono dei tatticismi, del mi si nota di più se non vengo o se vengo e sto in disparte?

Auguro a tutti noi momenti più sereni di quelli passati incolpando gente innocente delle nostre infelicità.

Auguro al paese di ritrovare l’umanità perduta, la grazia del parlare e nello scrivere, il rispetto per le diversità, l’amore per le cose ben fatte.

Fatemi sognare.

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

3 risposte a Il governo

  1. pensierini ha detto:

    L’avrei voluto all’Istruzione, Speranza :-(

  2. marcoghibellino ha detto:

    e non avrei voluto ancora fra i piedi Bonafede

    • marcoghibellino ha detto:

      ^__^ sulla Lamorgese vi saprò dire dopo la prossima cena con cinghiale , dove interrogherò il mio ” agente all’Avana” ex prefetto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...