Adieu. Una prece

Il piccolo aveva due amici immaginari, da molto tempo, con alti e bassi, momenti di amicizia più intensa e meno.

Avevano nomi un po’ strani, Co e Cobleo, credo creati quando, preso alla sprovvista dalla domanda “come si chiamano i tuoi amici?” aveva messo insieme due sillabe a caso.

Durante una vacanza aveva litigato a lungo con Co, reo di volergli prendere un gioco.

Da allora qualcosa si era rotto.

Fino alla ferale notizia.

Amore, ma Co e Cobleo? Come stanno? Da tanto non sono in giro…”

Eh… sono morti…

Oddio! Come?

Sono andati a un torneo di cavalieri e hanno perso, e sono morti.

Capisco. E tu come stai? Ti dispiace molto?

Sai… erano molto vecchi...

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

6 risposte a Adieu. Una prece

  1. marcoghibellino ha detto:

    strana associazione di idee, leggendo il tuo post mi è tornato in mente il Nonno Gigi , sarà che io non ho avuto mai amici immaginari ( invidio un pò il Principe , gli amici immaginari servono ) ma avevo il nonno ^^ ! che raccontava storie , sopratutto sulla sua permanenza dal 15 al 19 a Torino dopo essere stato ferito. Non mi raccontava mai storie di guerra ( a parte su quando fu ferito su una cima di piu di 3500 m e portato all’ ospedaletto militare prima in teleferica , poi per 5 km con la “seggiolina del papa ”

    le sue storie rendevano poetici i fatti quotidiani ^^
    fasciava la canna della bicicletta con un cuscino legato con lo spago, io ci montavo a cavalcioni e lui pedalava e raccontava ^^ :

    ..quando ero a Torino ( Tutte maiuscole , per lui era LA CITTA’ !) andavo a mangiare ad una latteria …
    eh?
    si c’era questa latteria di due ragazze , sorelle … ( birichino di un nonno ! ) che facevano certe cotolotte impanate!

    ^^ diventava nostalgico e poetico, la panatura, il burro per friggere ecc ecc era un ” ode alla cotoletta impanata in tempo di guerra , sarebbe piaciuta a Neruda

    oh … all’inizio mica mi fidavo! come unn’usate l’olio ? !

    toscanaccio di nonno ^^

  2. AD Blues ha detto:

    Un torneo di cavalieri!
    LOL!!!
    Sempre più mitico!

    —-Alex

  3. pensierini ha detto:

    Fa parte della crescita, e lui cresce in fretta. :-)

  4. Francesca Merlini ha detto:

    Se ti può consolare mio figlio ha due peluche preferiti i cui nomi sono “brigidino” e “soprabrigidino”…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...