L’assessora pelle d’orso

L’assessora era diretta con passo veloce verso la sede della commissione consiliare.

Roba seria, gente seria, anche lei pareva seria.

Il quaderno nello zaino, i concetti nella testa, una penna di un’amica, tutto sotto controllo.

Il palazzo è antico, come la città, storico, solenne, imponente.

Le scale da fare poche, evitare l’ascensore lubrificherà gambe e pensieri.

Da qualche anno una scelta intelligente del comune dove lavora fa sì che le luci di ogni posto, si accendono quando passa qualcuno e si spengano poco dopo.

Siamo di Lucca, noialtri, e, si badi bene, non siamo tirchi, siamo solo accorti.

Però le luci, noi, si spengono.

La giornata si stava scurendo, da brava novembrina, ma l’assessora aveva beccato quel preciso istante per il quale mentre le luci pensano sia ancora giorno, i suoi occhi vedono che è già buio.

Così faceva a passi decisi gli scalini grigi della scala grigia, dalle pareti grigie.

E sull’ ultimo scalino della prima rampa, sotto gli occhi increduli del consigliere di minoranza della lega, si spatoffiava al suolo, inciampando ed esibendosi nella caduta con lo stile ereditato dal caro babbo del “morto istantaneo”.

Spalmata sul pianerottolo, le ginocchia in fiamme, le mani in fiamme, le orecchie in fiamme, ma dalla vergogna, rispondeva così al consigliere di minoranza della lega: tutto ok! Non mi sono fatta QUASI nulla.

Poi, zoppicando e facendo la vaga, ha presenziato la commissione consiliare, ma le orecchie sono rimaste rosse fino alla fine.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

2 risposte a L’assessora pelle d’orso

  1. marcoghibellino ha detto:

    3° corollario alla legge di Murphy
    Se c’è una possibilità che varie cose vadano male, quella che causa il danno maggiore sarà la prima a farlo.
    Settima variante di Zymurgy alla legge di Murphy
    Quando piove, diluvia.
    Seconda legge di Sodd
    Prima o poi, la peggiore combinazione possibile di circostanze è destinata a prodursi.
    La filosofia di Murphy
    Sorridi… Domani sarà peggio.

    Chiosa di O’Toole alla legge di Murphy

    Murphy era un ottimista.

  2. AD Blues ha detto:

    :)

    “ATTENTATO! Si tratta sicuramente di un attentato il fatto increscioso successo ieri sera nel palazzo comunale quando un vile scalino, nascondendosi nell’ombra, ha subdolamente bloccato il piede dell’assessora facendola cadere come una pera.
    Per fortuna, la forte eroica tempra dell’assessora aveva la meglio sulla fredda pietra e tutto si è risolto senza danni. “

    (Se qualcuno si ricorda una gag televisiva di qualche anno fa)

    —-Alex

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...