Ponti di pace

Una domenica particolare.

Quando gli amici di Sant’Egidio di Lucca mi hanno chiesto di andare con loro a Bologna per la preghiera ecumenica per la pace mi sono chiesta cosa potevo farci io, che non credo neanche all’acqua del baccalà, come ben mi definisce il signor Burberoni, a una cosa del genere.

Poi, facendo mia una frase che ho sentito proprio domenica, siccome sono atea ma sono interessata all’idea di Dio che molti hanno in testa, sono andata.

È stato bello, è stato interessante, è stato profondo.

Poche donne, sul palco, molti maschi fra i leader religiosi, segno che il cammino è ancora lungo (credo che se il papa, per dirne una, fosse femmina molte cose andrebbero diversamente e molte uscite peregrine sarebbero evitate), ma vedere fianco a fianco religioni che si sono combattute parlare insieme di ponti, di fratellanza universale, di rispetto dell’altrui diversità è una cosa che mi ha fatto molto bene.

Come sempre la mia simpatia e ammirazione è caduta su un ebreo, il rabbino capo di Francia, che con l’ironia meravigliosa che dalla notte dei tempi contraddistingue il suo popolo ci ha preso per mano e ci ha portato dall’altra parte del ponte.

Il vescovo di Bologna, e il sindaco, padroni di casa, sono stati entrambi all’altezza della situazione, mettendo i puntini dove devono stare.

Abbiamo anche ascoltato Romano Prodi e perfino Tajani, il quale, al confronto degli attuali statisti sembra Lenin.

Ponti e non muri, incontri e non scontri, aperture e non chiusure.

Il rabbino di Francia ha citato Salomone, e ve lo voglio raccontare.

Salomone disse il cuore dell’uomo intelligente sta a destra, quello dello stolto a sinistra.

Questa frase, che non ha niente di politico, naturalmente, si spiega mettendosi uno di fronte all’altro e tendendo la mano fino a toccare il cuore di chi ci sta davanti.

A destra c’è il cuore del prossimo, a sinistra il nostro.

Grazie antico re, grazie sapiente rabbino, grazie a tutti voi che oggi e nei giorni successivi proverete a costruire ponti, ce n’è così tanto bisogno.

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...