KO

Alla fine l’ho beccata io, ossa rotte, voce da Suor Bruno, maglione color talpa e naso col cartello carichi sporgenti.

Il piccolo mi guarda, dopo giorni che lui, con la febbre a 38.5 saltava come un capretto, e non ci crede.

Che hai mamma?

La febbre, come te prima…

Mi guarda e no, non ci crede, che la stessa cosa che ha accarezzato lui e il suo argento vivo abbia preso me come una legnata di braccio di ferro ben assestata.

Non si capacita che io ciabatti, ciondoli, mugugni.

Lui che gira per casa con due spade in cerca di uno sparring partner, che usa il sotto del tavolino come bat-caverna e che sa che con una sedia sulla quale stare in equilibrio può arrivare dove vuole.

Io. Che darei il mio regno per fare il bagno nella tachipirina.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

6 risposte a KO

  1. pensierini ha detto:

    Succede, cara, succede. Prendila con grazia, come sai fare tu. Prima o poi passa, come ha sempre fatto. Una carezzina al nasone gocciolone :-)

  2. AD Blues ha detto:

    Eh eh, questi piccoli untori che diffondono virus immortali! (A cui loro ovviamente fanno quasi nulla)
    Dai, fatti coccolare un po’ da HDC.

    Guarisci presto!

    —-Alex

  3. Isa ha detto:

    Ti auguro di guarire presto! Ma, questo vuoi dire che l’incontro di sabato sill’Armenia è annullato?

  4. donna allo specchio ha detto:

    riguardati, stai al calduccio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...