A enzo

Me lo sono ritrovato in tasca, mentre tornavo verso casa dopo una giornata molto lunga.

Un cioccolatino, di quelli della contessa e dalla carta dorata.

E mi è tornato in mente il sorriso gentile, gli occhi chiari come un lago, i capelli bianchi pettinati con cura, che ieri sera, fino a mezzanotte, erano seduti accanto a me.

Enzo, un compagno di strada che non conoscevo, una storia anni luce diversa dalla mia, una generazione lontana, di quelle coi calzoni corti anche d’inverno.

Enzo, che la sera potrebbe avere tutto il diritto di stare in casa, e che invece prende il cappello, il soprabito, il sorriso e esce, arriva in comune, partecipa, commenta, sostiene, e, verso la fine della riunione, quando la stanchezza morde, quando siamo tutti fuori di casa da sedici ore, quando la voglia è finita e vince il sonno, lui allunga una mano chiusa, ti fa cenno di aprire la tua e, sorridendo, lascia cadere un cioccolatino.

E allora pensi che va tutto bene, che sei stanca ma non sei l’unica, sei circondata di gente che, come te, ha lasciato a casa qualcuno per parlare di cose importanti, che ognuno ti dirà buonanotte e riprenderà la via di casa, passando da strade umide di pozzanghere ostinate, finendo di parlare dell’argomento della sera, cercando di rimettere in fila i pensieri e i sentimenti.

E anche tu lo farai, con in tasca un cioccolatino gentile, da scartare con calma quando la voglia lo renda più buono.

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Una risposta a A enzo

  1. pensierini ha detto:

    Che animo gentile. Gira coi cioccolatini da regalare dopo il lavoro. Da non crederci.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...