Brucomela

Finalmente il principe è potuto salire sul brucomela, avendo acquistato dimensioni accettabili per la sua età.

Sono iniziate le giostre in città, come succede da millemila anni a Lucca a settembre.

Dietro la promessa di essere buono e BAVO (promessa mantenuta, siamo fieri come tacchini) il piccolo c’è stato portato.

Il brucomela è stata la giostra subito scelta.

Accompagnacelo te, no vacci pure te, ma figuriamoci, piace di più a te, non potrei mai, vacci te, no te, ci siamo saliti tutti e tre.

Così tutta la famiglia ha sperimentato le salite e le discese, i brividi delle curve, e soprattutto il microbimbo che rideva da un orecchio a quell’altro.

E mentre andava il brucomela c’era il tramonto che squarciava le nuvole verso il mare, il mondo bagnato d’acqua settembrina che luccicava e l’umanità varia delle giostre che passeggiava lenta.

Quando sul brucomela ci montavo io quello che mi spaventava era l’entrata nella mela, un po’ più buia, grande.

Il piccolo non ha paura di nulla.

Ride e guarda e vive e beve la vita come una giostra tutti i giorni.

E quando si arriva a fine corsa urla forte: ANCOA!!!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

4 risposte a Brucomela

  1. Tiziana ha detto:

    Io non l’ho mai visto il brucomela :-(

  2. pensierini ha detto:

    Tuo figlio è fantastico! Fortunato lui, si sa perchè, ma anche fortunati voi. <3

  3. Tiziana ha detto:

    Wooooow 🙆 ecco perché sono così!!! :-(

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...