Sulla strada

La strada che da Dijon riporta a Pontarlier è fatta di sole radente e orecchie calde di stanchezza.

Una giornata splendida, ritrovando vecchi amici, il loro indimenticabile sorriso, la cucina internazionale e i vini di Francia, nettare degli dei.

Dijon è minerale di pietra bianca, rosa e grigia, di arenaria scura da cattedrali gotiche e affascinanti.

La strada è morbida, verde, dal cielo lavato di fresco, le nuvole fatte di panna ghiacciata e le ombre lunghe delle vacche dormono nei prati.

Anche il principe dorme, stremato dal troppo divertirsi, dal troppo vivere, se vivere potesse essere mai troppo.

Io penso piano, alle volte che ho fatto strade come questa, qui, in Lorena, in Lussemburgo, in Belgio, in Normandia o in Bretagna.

Larghe e placide strade, affiancate da verde velluto.

Anche questo è un posto dove vorrei vivere.

Come tanti, tanti altri.

Allora penso che sono tutti i posti che amo, a vivere con me.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

7 risposte a Sulla strada

  1. marcoghibellino ha detto:

    leggo adesso , alle 7 di sera il tuo post, e ripenso a questa mattina . Le strade , vero, ero su una stranda sterrata tra le vigne coronate di rose ,ritagliata tra i campi e i greppi coperti di ginestre, una strada bianca , mi sono accoccolato a toccare la polvere sottile come cipria, segnata dalla calligrafia di uno scarabeo come minuscole impronte di cingoli, sul bordo , nel fango durissimo dell’ultima pioggia l’asso di cuori delle orme di una cinghialessa , era femmina ; non è che sono abile come un cercatore di tracce apachi ma aveva attorno i cuoricini di tanti piedini dei cinghialetti . Più avanti le palline pelose delle borre di una civetta , se li apri con due stecchini sono pieni degli ossicini dei topi di campagna. Adesso che ti leggo e penso al tuo essere mamma , al principe ad HDC mi chiedo a chi insegnerò, io, a vedere invece che guardare? , come fece il babbo con me, e sono un pò triste.

  2. Tiziana ha detto:

    L’asso di cuori delle orme di una cinghialessa…favoloso!!! Ora quando li incontrerò tornando a casa avrò un po’ meno paura…

  3. donna allo specchio ha detto:

    @marco, mi associo a pensierini. Marco puoi insegnare a noi a vedere invece che a guardare.
    P.S.meravigliose le foto

  4. donna allo specchio ha detto:

    @lucia: l’ultima frase vale anche per me

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...