Bimbi viaggiatori

Ho incontrato una delegazione di bimbi del deserto.

Bimbi saharawi accompagnati da un adulto, dall’associazione che se ne occupa e dalle famiglie lucchesi che li ospitano per una settimana, nel viaggio di due mesi che stanno facendo in Toscana.

Ginocchia puntute, trecce di capelli ricci, sorrisi grandi come il mondo, voci, corse, spinte, canzoni.

Bimbi.

Bimbi che raccontano la storia di un popolo solo esistendo, col semplice stare al mondo e dicendo “io esisto, eccomi, mi vedi? Ho un padre, una madre, dei nonni, una storia”.

L’ostinazione con la quale portano avanti la loro storia, la loro identità, la loro società, mi ricorda da vicino quella letta negli occhi del popolo armeno, quella ascoltata anche se mai toccata da vicino, di quello palestinese.

Verrà un giorno dove ognuno di noi potrà sperare di vivere in pace esattamente dove vuole, dove lo desidera. 

Fino ad allora avremo bisogno anche di questi piccoli ambasciatori, questi sorrisi, queste ginocchia puntute.

Per chi ne volesse sapere di più…

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Una risposta a  Bimbi viaggiatori

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...