no taxation without representation

Così dicono gli americani. 

Non posso tassarti se non sei veramente rappresentato. 

Immaginate un paese senza le entrate tributarie dei nuovi italiani, senza i loro contributi pensionistici, senza i loro figli, fratelli, cugini iscritti in asili e scuole chiuse da tempo.

Rendere cittadino italiano chi nasce e vive in Italia è un fatto di civiltà, è, vorrei dire, un atto dovuto, che sancisce sulla carta quello che ognuno di loro già porta nei pensieri, nella musica, nelle letture scolastiche e personali, perfino sulla propria tavola. 

Avete mai conosciuto o frequentato ragazzi figli di stranieri che sono nati qui?

I ragazzi sono scemi uguale ai figli di italiani, le ragazze spesso brillano per la voglia di emergere. Come capita spesso a quelle ragazzine “di giù”, le conoscete, vero? Le ragazze fuori sede che arrivano dalla Puglia, dalla Sicilia, dalla Campania e agli esami universitari ti fanno nero perché restare indietro vuol dire pagare un mese d’affetto in più.

Io ne ho conosciuto tante. 

E magari avevano il fratello fuori corso da cento anni.

Ma sto andando fuori tema (o forse no?).

Mettiamola così: negare un diritto evidente a gente che paga le tasse e che fa parte nel quotidiano del nostro paese non è solo sciocco e buono solo per fare facile bagarre (di cui la storia vi chiederà spiegazione, poveri miserabili cialtroni) ma non ha alcun senso. 

Sarebbe come pensare che le donne sono degli oggetti, che gli omosessuali persone da curare, i rom tutti ladri, che chiunque sia diverso dal maschio medio brianzolo con la pelata, la pancetta e la polo Lacoste sia un potenziale pericolo. 

Come dite? È proprio questo quello che pensate?

Mi dispiace, allora in uno stato civile la cittadinanza di troppo è stata data a voi.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

4 risposte a  no taxation without representation

  1. AD Blues ha detto:

    Perfettamente d’accordo

    —Alex

  2. Gianc. ha detto:

    “un mese d’affetto”… potrebbe anche non essere un refuso!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...