A scuola

Sono a scuola. 

Al liceo classico, una scuola che in terza media visitai e scartai, troppa paura di quelle scale gelide, del bidello con la campanella in mano, di quell’aria di solenne tempio di inavvicinabile cultura.

Scelsi lo scientifico, il casino di più di mille studenti vocianti, i laboratori di scienze e tre lingue straniere, rinunciando implicitamente alle due lingue del passato, senza il greco e col latino approssimato.

Sono a fare la rappresentante di lista e mi vergogno, vorrei lasciare il mio adesivo su una di quelle colonne polverose e tornare fra un pochino. Ancora fatico a vincere certe ritrosie.

D’altronde per questo scrivo, per darmi un tono nell’androne di una scuola che non fu mia, e a voi tocca di leggermi.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

8 risposte a A scuola

  1. AD Blues ha detto:

    Si dice “in bocca al lupo” in caso di elezioni?
    Boh, però hai il mio supporto, anche se non posso votarti ;)

    —Alex

  2. AD Blues ha detto:

    A proposito: bella la campana, fa proprio “liceo classico”!

  3. pensierini ha detto:

    :-) meglio: in culo alla balena? ;-) vado a votare la maestra d’asilo di mio figlio, cercate di vincere, ragazze! <3

  4. pensierini ha detto:

    dunque? gli exit-poll cosa dicono?

  5. marcoghibellino ha detto:

    =.= e te ti lamenti di quel liceo classico! questa è l’entrata del MIO liceo Classico

  6. marcoghibellino ha detto:

    exit poll!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...