Tornando verso casa

(Post corto perché non ho un briciolo di tempo)

Lucca, sera, notte direi.

Rientrando a casa dopo un bellissimo dopocena elettorale organizzato da una cara persona. 

La tortiera, vuota, mi ciondola in mano, Lucca è già calda, profumata dal pitosforo e dal gelsomino.

Una voce femminile canta lontano, in piazza grande le spalle di Maria Luisa brillano di bianco marmo come le chiappe del giovinetto accanto a lei. 

Percorro barcollando la strada verso casa. 

Sono sfinita, pallida, confusa, spettinata.

Vedo un ragazzo in bicicletta e due a piedi. 

Uno dei due gli dice “mi spiace, ma io so chi votare…”.

E mi indica con una forte risata.

Mi sveglio e sorrido, faccio due chiacchiere e poi vado verso casa. 

Mi garba.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Tornando verso casa

  1. pensierini ha detto:

    anche a me, ‘mi’ garba. :-) (y)

  2. marcoghibellino ha detto:

    se ti eleggono , fammi posto sul cocchio ^___^ già sai cosa è doveroso io ti mormori all’orecchio durante il trionfo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...