Grazie

Grazie signore gigante vestito di blu.

Grazie di aver sentito uno gnomo urlare “punma”

Grazie di aver gli sorriso, furbo, e di avergli detto “vuoi guidare il pullman?”

E io ho guardato un bimbo dal sorriso infinito e gli occhi brillanti, sedere su una poltrona degna dello shuttle, agguantare un volante, cercare con la mano la chiave per avviare.

“Guardate lì! Sa pure dove cercare!”

Ha riso soddisfatto l’autista “vero”.

“Via, vuoi vedere come s’accende?”

E ha messo in moto.

“Vuoi sentire il clacson?”

E il bimbo, in braccio, mi ha stretto la mano, mentre faceva sì con la testa.

“Vuoi vedere dove si timbra il biglietto?”

E il bimbo era sempre più rapito.

“Così si aprono le porte”

“Via!”

e il bimbo ha guardato tutto, con la consapevolezza di chi sa che quella cosa, quella cosa speciale stava proprio accadendo, stava accadendo lì e ora.

come chi sa che la vita vada vissuta ogni momento, non ne vada persa neanche una briciola, non vada lasciata scorrere via, ma fermata, nei grandi occhi neri, per ricordare le cose belle come tante storie da riraccontare poi in macchina, prima di dormire, appena svegli.

“mamma! punma!!”

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Grazie

  1. AD Blues ha detto:

    Visto? L’hai fatto vaccinare ed adesso ti diventa autista!
    ;)

    —Alex

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...