Io e Roma

Sono alla garbatella. E per un felice gioco di incastri, su una terrazza profumata di fiori d’arancio e di pitosforo.

Ho letto su Facebook parole infamanti e stupide e violente contro Miguel, un ragazzo sinti e rom (di padre e di madre) candidato nella mia stessa lista alle elezioni comunali.

Così, sui tetti di Roma, seduta in terrazza, nel silenzio leggero interrotto dalla colombo abbastanza lontana, penso a quanto sia meschina la mia città, quanto sappia essere meschino il mondo, come sia facile sfogare rabbia ignorante su una persona per bene. 

E sono sempre più orgogliosa dei miei compagni di strada, una strada stretta e quasi deserta, fuori dal main stream vincente del PD imperante e fuori pure dall’antagonismo fine a se stesso. 

Praticamente una terra di nessuno, un corridoio di umanità messa insieme per provare a portare ognuno un pezzettino. 

E pure, così piccoli, riusciamo a generare astio immotivato, accuse da destra e da sinistra, sberleffi da stadio e insulti pesanti. 

Fra qualche giorno tornerò a casa, e farò, nel mio piccolo, la mia battaglia cittadina, per quello in cui credo e per coloro che stimo.

Ma stasera sono qui, su questa profumata terrazza, sotto una rosa e davanti a un geranio e penso che la vita sappia regalare anche momenti di leggerezza e di bellezza, che ricaricano le batterie per tornare a dibattersi, come salmoni, lungo il fiume della gente. 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

9 risposte a Io e Roma

  1. AD Blues ha detto:

    La cosa che mi fa più incazzare è che si giudichi un candidato dal suo genere o dal suo background culturale o etnico invece di discutere sulle proposte, sulle idee.
    Che tristezza.

    In bocca al lupo

    —Alex

  2. pensierini ha detto:

    sei candidata!? mitica! (y) per sindaco, io voterò l’ex maestra d’asilo di mio figlio, adesso controllo ma sono pronta a scommettere che il suo partito sia il tuo ;-)

  3. donna allo specchio ha detto:

    congratulazioni per il tuo impegno !! e in bocca al lupo !! se fossi a lucca voterei per te (anche perchè leggendoti da anni sento un’affinità di opinioni)

  4. marcoghibellino ha detto:

    maggio è vicino, le rose iniziano a fiorire , a Roma c’è una collinetta interamente coperta di rose di ogni varietà , mi pare sia vicino al Colosseo, vai e respira e guarda e annusa .
    Stamani ho portato le prime tre rose del mio giARDINO INSELVATICHITO a mamma , rose gialle e rosse , grosse carnose , cresciute accanto alla mia pianta ninjia *
    il sorriso di ma era un sorriso di bambina
    *
    lei, la ninjia la Fatsia Japonica una pianta con una storia ^^ indistruttibile (adesso ha i frutti maturi simili a quelli dell’edera nera ) . Qualcuno la abbandonò 3 anni fa nel mio giardino senza vaso solo foglie e un cilindro di radici e terra . Ma lei è un ninjia, rinvasata annaffiata meno di 10 volte l’anno, coperta di neve, battuta dal solleone pioggia grandine vento immune alle lumache , alla pipi di gatto ( =.= ) prospera cresce fiorisce fa frutti

    Qualche volta mi spaventa , credo che in caso di guerra nucleare sopravviverà lei i topi e le blatte

  5. Alessia Fabbri ha detto:

    In bocca al lupo!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...