Cecatona

Sono andata a fare ginnastica in acqua.

Ogni tanto riusciamo a tornare in piscina.

Di solito metto le lenti a contatto, in modo da poter starnazzare in libertà, non riesco a fare come molte mie compagne di corso, impeccabili come professoresse di latino e greco che entrano, fanno gli esercizi ed escono senza bagnare gli occhiali, senza rovinare il trucco (il trucco! in piscina!) senza bagnarsi i capelli.

no, io spruzzo come un piccione nella fontana di piazza antelminelli, scalcio come una capra impazzita, ho la grazia dello struzzo e l’allegria dell’elefante nella pozza africana.

non è possibile.

io, signori e signore della giuria, nell’acqua della piscina per donne che non devono chiedere mai faccio una cosa di quelle che pare non si debbano fare.

mi diverto.

come una matta.

per cui no, gli occhiali non sono pratici, si riempiono di gocce e poi non ci si vede più.

così li ho lasciati a bordo piscina.

pensando che mi sarei riuscita a focalizzare sugli arti dell’insegnante, come anche avevo fatto la domenica precedente.

la domenica precedente avevo adone, non so se ve ricordate, ve ne avevo parlato qualche anno fa, l’istruttore più bello del mondo, alto, spalle larghe, e soprattutto scarpe fosforescenti e braccia enormi, per cui vedere cosa fare con gambe e braccia era stato semplice.

ieri sera no, ieri sera avevo una bravissima fatina, minuta, piccolina, vestita di rosa pallido e grigio.

in ogni caso me la sono cavata abbastanza bene, in fin dei conti i movimenti sono più o meno sempre quelli…

al rilassamento finale si è unito anche HDC, che aveva nuotato nelle corsie.

l’insegnante mostra una posizione per stirare i muscoli delle braccia, io la ripeto, HDC inizia a ridere che fra un po’ affoga.

“che c’è? non è così?”

sussurro.

HDC ride ma non dice, la merdaccia.

“come si fa???”

“al contrario!”

“al contrario che vuol dire???”

“lascia perdere ha cambiato esercizio!”

“davvero???”

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Cecatona

  1. donna allo specchio ha detto:

    uh!! che forza!! anche io sono come te in piscina!! mi diverto un sacco e con la tua stessa grazia (bellissima l’immagine di un elefante nella pozza africana)!! fuori dell’acqua è pure peggio : sembro l’albatros descritto da baudelaire

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...