in acqua

grazie ai suoceri compiacenti ci siamo concessi un pomeriggio di piscina.

mentre il piccolo dormiva, a casa, nel suo lettino, la sua mamma ritrovava l’amica di sempre: l’acqua.

un’acqua addomesticata, piastrellata, clorata, divisa in strisce azzurre da filze galleggianti color caramelle di menta.

e con la testa sotto, i pensieri si sciolgono e escono dalle orecchie come l’inchiostro nero di una seppia.

si libera il cervello, si puliscono le idee, si lavano i ricordi.

tutto sembra ritrovare la dimensione corretta, tutto assume la giusta prospettiva.

un braccio dopo l’altro, un respiro dopo l’altro, fino a toccare il muro e rimbalzare, con calma, indietro.

e si dimentica che si ha un corpo, che questo corpo abbia a sua volta un peso, che si debba portare in giro come un guscio di tartaruga marina.

e si vola, sotto l’acqua, come le tartarughe, lentamente e inesorabilmente, sfiorando anemoni senza sentirli, pesci napoleone, stelle marine, ippocampi, sabbia lucente del fondo del mare.

non si sentono le onde, il sole è soltanto un blu di una trasparenza più intensa, le posidonie, ondeggiando, ci raccontano il mondo di sopra.

di cui non occorre curarsi.

poi le piastrelle tornano alla vista, si arriva al muro, si tocca e si rimbalza, è ora di uscire, la tartaruga si addormenta, torna lucettina.

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Una risposta a in acqua

  1. donna allo specchio ha detto:

    i benefici del nuoto!! coraggio lucettina!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...