3 di notte

È andata così. 

Che aveva il naso tappato. E così si è svegliato, di colpo, alle tre di notte, e come tutti i bimbi del mondo ha iniziato a piangere.

L’ho preso, e siccome avevo un sonno che ci cascavo dentro, l’ho portato nel lettone. 

E in un secondo dormiva di nuovo. 

Lui. 

Placido, sereno, profondamente e serenamente addormentato. 

Lui. 

E anche quell’altro. 

Anche l’altro dormiva. 

Io no. 

Io mi rigiravo, rimuginavo, pensavo, mi innervosivo.

Ma non dormivo. 

E pensavo “devo, devo DEVO dormire, sennò domani al lavoro come faccio?”

E più lo pensavo meno dormivo, meno dormivo più lo pensavo. 

E i due, accanto a me, che russavano beffardi.

Ho contato pecore, gatti neri, i passi nella strada di chissà chi, e poi, più avanti nella notte, ho sentito un cane ululare, una macchina passare, un gabbiano gridare.

E poi ho chiuso gli occhi, per provare a sognare, immaginando di essere al mare, sotto il sole, a guardare l’acqua andare su e giù. 

E…

Niente. 

Ero ancora lì, immersa nel sonno degli altri che non era il mio, sempre nel mio pezzettino di letto, sempre sopra il guanciale, sempre sveglia. 

Ho passato così un’ora dopo l’altra, fino al mattino, fino al furgone del vetro, fino alla sveglia, fino alla luce che ha acceso la torre davanti alla finestra. 

Lo specchio del bagno mi ha restituito l’immagine di una vecchia signora scarmigliata, pallida, dai capelli schiacciati dal troppo rimuginare.

La giornata passerà, e stasera mi riaddormenterò, sognando il mare e le onde andare una dopo l’altra. 

Ma che sonno.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

4 risposte a 3 di notte

  1. pensierini ha detto:

    Vecchia tu? ma va’… :-) hai provato con una lavagna? immagina di cancellare, cancellare, cancellare tanto, via tutti i pensieri… funziona, ma forse solo coi prof! :-D

  2. marcoghibellino ha detto:

    io creo case solitarie solo per me in paesaggi inventati da me, dove starò solo io e mentre mi dipingo scenari arredamento ecc mi addormento.

  3. Tiziana ha detto:

    Io mi immagino neonata che mi addormento piano piano…funziona! Ma anche case e arredamenti pure io!!!

  4. donna allo specchio ha detto:

    io mi dico :” cara mia se non ti addormenti entro 30 minuti ti alzi e vai a lavorare” . vi giuro che funziona, mi addormento appena la mia mente pronuncia la parola “lavoroare” :)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...