Vacanza

Mi sono presa due ore di vacanza. 

Il bimbo addormentato, il marito concentrato sul lavoro, il sole dalla finestra che scaldava il divano. 

Mi sono messa lì, con un libro (un bel libro) sulle ginocchia, una coperta sulle gambe, la gatta leggermente accesa.

E per due ore sono rimasta così. Riposando. Leggendo. Rilassando. 

Come una pianta in una serra, che si scalda dietro un vetro e aspetta che la primavera arrivi a rinvasarla.

Come un gatto addormentato.

Come al mare.

Vacanza. 

Sentire come necessaria la consapevolezza del rimandare, il bisogno di leggerezza, la voglia di non fare. 

Vacanza. 

Domani ci riprovo.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

8 risposte a Vacanza

  1. pensierini ha detto:

    Pensare un po’ a sé e basta, e non sempre solo ai propri cari, smettere per un po’ di essere accudente *nella testa*. E’ un’ottima cosa, proprio salutare, da ogni punto di vista.

  2. AD Blues ha detto:

    Secondo me è una cosa che con il tempo ti verrà più naturale ;)

    —Alex

  3. nonsonosola63 ha detto:

    è fantastico, anche io adoro crogiolarmi al sole d’inverno!

  4. Tiziana ha detto:

    Bel momento hygge…i tuoi scritti sono molto hygge per me

  5. Tiziana ha detto:

    Perché no? Virtuale ma volentieri lo stesso! :-)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...