A cena con lui

A un tavolino, di un ristorante “pulito e illuminato bene”, lui ed io.

Io, i capelli lavati, un po’ gonfi, le lenti a contatto per sembrare più giovane, il viso stanco da qualche notte pensierosa di troppo. Ma addosso la voglia di sentirmi bella.

Lui, occhi e capelli neri, mi guarda e non so cosa capisca, ride, tenta uno dei suoi sguardi magici. 

Io lo guardo e sorrido. Chissà che pensa la gente di noi, noi due, da soli, a cena fuori.

Quasi a cercare di dare spiegazioni non richieste chiedo a voce troppo alta: “ci facciamo una foto per babbo a Torino?”

E lui mi risponde nel suo assurdo bimbinese, indica il bicchiere, il suo, pieno d’acqua e poi il mio, con dentro il vino. 

Mi viene da ridere, e mi viene voglia di brindare, a tutti i bimbi che portano a cena fuori la loro mamma. 

A tutti i bimbi punto.

A tutti i bimbi del mondo. 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Una risposta a A cena con lui

  1. AD Blues ha detto:

    Evviva, punto!

    —Alex

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...