A Berlino

A Berlino le labbra bruciano di freddo, si spellano rosse lungo i bordi, e mi portano indietro di qualche anno. 

Il bimbo è vestito come un esquimese e non capisce e mugugna al momento di entrare nella tuta da astronauta che gli permette la sopravvivenza nel passeggino. 

Le mani non escono dalle tasche e i capelli si lisciano sotto il cappello. 

La gente è quella di sempre, la signora che non ride neanche sotto tortura, i ragazzi vestiti di niente, le bici, le teste bionde, verdi, blu. 

Mi piace essere qui, mi piace essere qui tutti insieme, a marcare il senso del tempo, che passa e insieme non passa mai. camminando per le strade vedo tutte le lucettine che sono state qui, in ogni stagione, per ogni lavoro, con ogni persona. 

Le porto tutte in tasca, per le strade di Berlino, come castagne matte.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

2 risposte a A Berlino

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...