da nonna

a casa di nonna non c’è internet, non prende il telefono e non c’è la televisione.

i post che leggete sono scritti di corsa, col telefono o da un computer al volo quando mi capita di essere connessa.

non si sta malaccio, però, ogni tanto senza campo.

ironia della sorte, di campi ce n’è quanti se ne vuole.

a casa di nonna la sera il giardino è fresco, si masticano lentamente ghiaccioli e tre candele alla citronella regalano l’illusione che le zanzare stiano lontane.

a casa di nonna la mattina non passa il camion del vetro, in compenso passa tutto il vicinato mentre si fa colazione.

a casa di nonna per lavare i piatti occorre mettere da parte l’acqua calda con la quale è stata cotta la pasta, perché in cucina c’è solo il rubinetto dell’acqua fredda.

a casa di nonna l’acquaio è di pietra ed è enorme e lavare i piatti è tornare bambini.

a casa di nonna siamo accampati, ma il basilico cresce felice. e anche la lavanda. e anche un bimbo, sudicio come il maiale e sorridente come un sole.

a casa di nonna non c’è il gattonero e allora occorre tornare a casa molto spesso, perché soffre di nostalgia.

a casa di nonna si respira, si ascolta la radio, si leggono libri, si vive lentamente.

finché posso resto lì.

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Una risposta a da nonna

  1. AD Blues ha detto:

    E fate bene!

    —Alex

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...