mentre il mondo…

ho visto sui giornali foto di prigionieri nudi e umiliati, gente che muore al ritorno da una festa, l’america a metà strada fra il far west repubblicano e il far west vero, paesi in fiamme, guerre sante e kamikaze, femminicidi, violenza fisica e verbale e ignoranza, superficialità e qualunquismo imperare.

e mi ostino a raccontarvi la vita di un piccolo principe, che fa un dramma enorme per un taglio di capelli, o che ha imparato a passarmi la gallina di plastica quando gliela chiedo, che ha qualche dente in più e che incanta la gente per strada sorridendo come un pazzo.

mi ostino perché non ho più parole per raccontare il cordoglio, la rabbia, la tristezza.

mentre riesco sempre a trovare in tasca, facilmente, la gioia delle piccole cose quotidiane, che sicuramente non cambieranno il mondo, ma che mi aiutano a pensare e a tenere sempre a mente che il mondo esiste ancora, che il mondo è fatto di bambini, di genitori, di single, di coppie, di gente che si ama, di gente che va avanti, ogni giorno, sui treni, sulle strade, al lavoro, al mercato, a scuola, in ospedale, in carcere, ovunque il mondo è fatto da persone e dalle loro personalissime storie, e io, raccontandovi la mia, cerco soltanto di lasciare quella briciola di pane che dica “non siamo persi del tutto, non ancora”.

per cui non credetemi rimbambita se non vi parlo della triste turchia, dell’amara america, della cupa italia, della colpita francia.

immaginate che vi parli di maria.

Maria la libertà
Maria la rivoluzione
Maria il Vietnam, la Cambogia
Maria la realtà.

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

6 risposte a mentre il mondo…

  1. pensionata ha detto:

    e per questo io ti ringrazio: piccoli spicchi di normalità serena, a volte difficile come può essere difficile la normalità, ma sempre ricca di vita ed umanità. In tante occasioni hai dato spunti per riflettere, per essere d’accordo con te o per dissentire, per discutere …forse ora abbiamo proprio bisogno tutti di leggere e condividere la quotidianità buona della fatica di imparare a parlare e a camminare: ci ricordi che esistiamo ancora come umanità e che stanno crescendo persone nelle quali possiamo riporre fiducia per il domani.

  2. pensierini ha detto:

    E invece grazie di cuore per come e per quello che ci racconti di voi, LdL. Da quando avete il piccolino, ci regali quotidianamente un momento di serenità. Da sempre, ci fai guardare il mondo vicino e lontano coi tuoi occhi attenti e appassionati. Grazie.

  3. marcoghibellino ha detto:

    quoto entrambe le signore qui sopra , confesso anche che a volte avrei voluto sussurarti ” l’abuso di occhiali rosa nuoce gravemente alla salute ” ma poi mi sono detto : Lucy prima che manager e mamma ( Mammager? ) è una sensibile artista molto sensibile ( beata lei) non turbiamo equilibri .

    Però …
    qualche volta parliamo anche di queste cose pesanti che ci opprimono tutti, parliamone qui tra gente (#sediovole ) pensante, litighiamo scambiamoci idee, se non qui dove ? con la fauna del bar? =.=
    parliamone , perchè se non ne parliamo se fuggiamo (sempre) rifugiandoci nei momenti belli e teneri di bimbi e gatte e zucche invadenti , LORO avranno vinto

  4. silvia ha detto:

    Queste tue parole sono così vere.
    Anche io di fronte a tutto questo buio sento il bisogno di ancorarmi alla realtà del quotidiano, per andare avanti e non far vincere l’angoscia.
    E qui, dentro le piccole cose del mio oggi, un ruolo fondamentale ce l’hanno i miei bambini. E allora metto tutto i mio impegno in questa avventurla di farli crescere, perchè forse è retorico, ma credo davvero che i bambini siano il nostro più grande investimento sul futuro.

  5. donna allo specchio ha detto:

    io come al solito ti capisco, ma quoto marco ghibellino. Se non si vuole più parlare vuol dire che quei maledetti hanno vinto e MI RIFIUTO DI DARGLIELA VINTA A QUEI MALEDETTI !!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...