il filo dei panni

il filo dei panni di mia nonna è un grosso cavo elettrico, che dalla capannina delle legna va fino a un palo piantato sul poggio.

per tenerlo teso usava una forcella di ramo d’albero, e così ho fatto anche io, prendendo un ramo che andava potato del nocello del giardino, quello accanto al pozzo.

così, ieri, tornando dalla piscina, ho messo sul filo le nuove bandiere.

asciugamani, costumi, accappatoi grandi e piccini.

a sventolare in giardino e a dire: “questa casa vive”.

i panni al vento sono la cosa più bella che si possa vedere in un campo.

file di mutande e calzini, lavatrici a tinta unita, lenzuola di campagna a fiorellini che sfiorano i fili dell’erba.

per anni ho steso i panni in casa.

a lussemburgo avevo un piccolo giardino condominiale ma pioveva sempre.

a dresda neanche quello.

a lucca stendere i panni su un filo è vietato dal garbo cittadino. si sa che a lucca i panni si lavano in famiglia.

solo a farneta ho sempre steso i panni fuori.

e adesso, ogni volta che potrò, anche da nonna, tenendo il filo teso con una forcella di nocciolo, davanti a un melograno, e con la lavanda che inizia finalmente a crescere.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

2 risposte a il filo dei panni

  1. pensierini ha detto:

    che meraviglia :-) Anch’io stendo fuori appena posso, il terrazzo dà sul cortile interno e lo fanno tutti, però solo dopo che spengono i termosifoni e l’aria è un po’ meno fuligginosa. W la campagna! :-)

  2. Marcoghibellino ha detto:

    io, avevo un filo peri panni … un cavo per la TV , teso tra la mimosa morta ( uccisa ani fa da tremende nevicate =.= ed ora trasformata a trespolo per glicine e vite americana e la parte inferiore del balcone , da cui scendo nel mio mini ortojungla-piccola bottega degli orrori; dico avevo perchè questa primavera , ritrovata una bustina di semi di ” Misticanza di zucchine ornamentali ” le gettai a spaglio nell’orto.

    ora stanno fiorendo ma hanno invaso il filo dei panni

    morale…
    ho teso un altro filo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...