Lucertole

Regine incontrastate del granito rovente sono le lucertole. 

A centinaia corrono silenziose sulle zampe da strega, con la lunga coda mangiata da un gatto, mille volte ricresciuta, sottile frustino della polvere dei sentieri. 

Il collo rugoso palpita come se fossero perennemente spaventate, come se l’espressione “avere il cuore in gola” fosse roba loro. 

Amo le lucertole, il loro calmo prendere il sole interrotto da scatti fulminei, la bocca da vecchie nonne, il corpo verde e marrone. 

Il bimbo le guarda e le indica col dito nero di sole, poi guarda me per sapere.

“Lu-cer-to-la”.

Scandisco.

“GA!”

ripete diligentemente.

“Uhm… Siamo ancora lontani eh!”

E ridiamo mentre se ne cerca un’altra. 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Lucertole

  1. pensierini ha detto:

    non così lontani! ;-)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...