il coraggio

mi chiamo mario e faccio il promotore finanziario.

quando ho tempo (mi sforzo di trovarlo) vado in palestra, in bicicletta, gioco a calcetto e corro sulle mura di lucca, la mia città.

ho quarantacinque anni, e lo ammetto, sono in forma.

alle donne piaccio così, le invito a cena, (mangio solo proteine), bevo un po’, che volete, per sciogliere un pochino la serata, ci divertiamo, e il giorno dopo sparisco.

i miei amici mi chiamano “il ganzo”, per prendermi per il culo, ma io lo ritengo un attestato di stima. sono solo un po’ gelosi del mio successo e delle mie serate divertenti, mentre loro si annoiano a casa con mogli e figli.

ah no, non fa per me, io sono uno spirito libero, com’è che si dice? un liberista?

è vero, non ho studiato molto, ma oggigiorno non mi pare sia una cosa fondamentale.

fondamentale è una bella abbronzatura e un tatuaggio perfetto. come il mio.

per far risaltare entrambi occorrono gambe depilate, pettorali lisci, schiena perfetta.

me la sono sempre cavata con un rasoio sotto la doccia, ma adesso ho deciso di fare le cose in grande.

per questo sono su questo lettino da estetista.

per una ceretta completa, roba da veri uomini.

“allora mario, come va?”

“bene, vedi? sono pronto e rilassato, mentre tu sei sempre bellissima…”

“via mario… ci conosciamo dalle elementari, non scherzare…”

“sei bella come sempre, ceniamo insieme stasera?”

“intanto fammi fare questa ceretta… sei proprio sicuro? da dove vuoi partire?”

“dal petto, io prendo sempre le cose di petto. esci con me stasera?”

“vedremo. intanto fatti mettere la cera.”

“uuh, cazzo come brucia, questa stasera a cena me la paghi…”

“straaaap!”

“ok, io vado.”

“dove vai? abbiamo appena iniziato..”

“ho un appuntamento urgente, ti chiamo prossimamente…”

“e la ceretta?”

“magari un’altra volta!”

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

2 risposte a il coraggio

  1. pensierini ha detto:

    ah ah! ;-) prova la crema depilatoria!

  2. Gianc. ha detto:

    beh pero’! Stoico, ha capito che non era cosa e senza dire ne ai ne bai va via. Altri si sarebbero contorti dal dolore, chiamando la mamma e bestemmiando oscuri santi copti del IV sec. d.C con la faccia sfigurata. Lui no, che gliene si dia atto!

    Per dire: io in un momento di incosciente stupidità mi feci convincere da mia sorella (maledetta, maledetta!) a farmi strappare a vivo i peletti sui lati del collo, invece di passarci il rasoio con settimanale regolarità…

    Due lati del collo…

    Solo il mio amore per la simmetria mi convinse, dopo ore, a soggiacere di nuovo a quella inenarrabile tortura e farmi fare il secondo lato…

    Si, era bollente, sia la prima che la seconda volta.

    Si, mi sono contorto dal dolore, chiamato la mamma etc… sia la prima che la seconda volta.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...