mattia

mi chiamo mattia, e sono di padova.

ho otto anni, una sorella, e un cane.

vengo in vacanza al campeggio “lacona pineta” da quando ero piccolo, saranno almeno tre anni di fila.

mio padre lavora a venezia, ed è molto importante, per questo non viene al mare e io ci vengo con mia madre, mia nonna e mia sorella.

mia madre non lavora, dice che noi due bastiamo e avanziamo, come lavoro.

a me piacerebbe invece ogni tanto restare da solo, ma con mia madre sempre in casa non è possibile. scusate, mi sta chiamando…

“mattiaaaaaaaaaaaaaaaa! vuoi la merendaaaaaaaaaaaaaa??”

“no, grazie, non ho fame!”

“vieni, ti ho fatto la focaccia col salame!”

“mamma, davvero, non ho fame adesso…”

“e va bene, fai sempre come vuoi tu, sei come tuo padre.”

“ok, mamma, arrivo…”

insomma, vi dicevo che vengo qui con mia sorella…

“mattiaaaaaaaaaaaaaaaaaa! mettiti la crema solareeeeeeeeee!”

“un secondo, mamma!”

“ho detto adesso!”

“va bene mamma…”

mia sorella si chiama marta ed è in quinta elementare, e il nostro cane invece si chiama filù.

“mattiaaaaaaaaaaaaaa! il cappellooooo!”

“non lo voglio, il cappello!”

“se non metti il cappello fili sotto l’ombrellone!”

“ok, passami il cappello…”

con marta andiamo alla stessa scuola, così mamma ci accompagna in in solo viaggio e ci torna a prendere insieme, ci porta a scuola ogni giorno, anche se da casa mia passerebbe il pulmino ma mamma dice che non è igienico. la nostra scuola ha un bel giardino e…

“mattiaaaaaaaaa! dov’è martaaaaaaaaaaa? non la vedo da tre minuti!”

“non lo soooooo!”

“vai a cercarla e dille di venire subito!”

“non so dov’è!”

mia sorella scappa sempre, si nasconde spesso, ma nostra madre la becca sempre.

“marta, dai, vieni, ti cerca mamma…”

“no, non ci vengo!”

“dai, se vieni ti regalo la sorpresina delle patatine…”

“ok”…

mi tocca faticare un sacco per tenere la famiglia unita…

 

 

 

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

2 risposte a mattia

  1. pensierini ha detto:

    Ma povero :-( e poi c’è chi si stupisce se da grandi i ragazzi veneti prendono i genitori a padellate, Pietro Maso docet. Scherzo, d’intende. Un po’.

  2. Marcoghibellino ha detto:

    questo pezzo è ottimo, agghiacciante , ma ottimo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...