il palazzo che rende folli, millesima puntata

all’ambasciata italiana a Yerevan ci fecero compilare un modulo con i nostri dati anagrafici.

“in questo modo noi mandiamo tutto direttamente all’anagrafe di lucca e così non dovete fare assolutamente nulla quando arrivate a casa”.

bada ganzo, pensammo. vedi? l’efficEnza della nuova burocrazia attenta al cittadino? bada lavori…

tornati in italia contattammo per scrupolo il tribunale di firenze.

“avrete capito male, è una cosa che non sta né in cielo né in terra. a lucca i documenti li mandiamo noi…”

era fine novembre.

sabato scorso, lo devo ripetere? sabato scorso, sfiniti dall’attesa, abbiamo telefonato.

“sì, sono pronti, se li venite a prendere ve li diamo subito, altrimenti fra un paio di settimane li mandiamo noi a lucca”.

siamo andati a prenderli.

questi documenti servono per fare del principe A, attualmente nostro coinquilino e persona “a noi affine” non solo un figlio a tutti gli effetti sullo stato di famiglia, ma anche un italiano, avente lui, per il momento, soltanto un passaporto armeno con un permesso di soggiorno temporaneo.

dalla fine di novembre, siamo a fine maggio, eccoci qua.

abbiamo portato a mano all’anagrafe di lucca i documenti del tribunale di firenze.

la signora dell’anagrafe ci ha mandato all’ufficio protocollo, che in un paio di giorni le renderà i fogli protocollati e lei li trascriverà, in un altro paio di giorni.

in fondo a questi quattro giorni quindi, forse, il principe potrà avere una carta d’identità italiana.

ancora non ci credo.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

3 risposte a il palazzo che rende folli, millesima puntata

  1. AD Blues ha detto:

    Nemmeno io…
    I quattro giorni diventeranno come minimo 40.
    Scusa la botta di ottimismo eh, in questi tempi ho un pH prossimo allo zero.

    —Alex

  2. marcoghibellino ha detto:

    senza parole ma ^_____________________________^

  3. paleomiki ha detto:

    che si metta in fresco lo sCHIUMante!!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...